Enel, presenti azionisti pari al 52,72% del capitale

giovedì 22 maggio 2014 14:44
 

ROMA, 22 maggio (Reuters) - L'assemblea di Enel è iniziata a Roma con 1.961 azionisti che hanno depositato azioni pari al 52,72% del capitale.

Lo ha detto il presidente uscente del gruppo elettrico Paolo Andrea Colombo, aprendo l'assemblea ordinaria e straordinaria.

Stando così le cose, è probabile che si arrivi all'approvazione della modifica dello statuto che prevede l'introduzione dei cosiddetti criteri di onorabilità proposta dal Ministero delle Finanze.

Con poco più del 50% del capitale presente, il Tesoro può già contare, infatti, su circa il 62% dei voti nella votazione sulla modifica statutaria, che richiede un quorum minimo del 66% per essere approvata.

Con quote oltre il 2% sono presenti, oggi, China Bank con il 2,07% del capitale e i francesi di Natixis con il 2,65%.

La modifica statutaria proposta dal Tesoro è stata bocciata dalle assemblee di Eni e Finmeccanica.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia