Mediaset in forte rialzo su ipotesi valutazioni Premium in vista spinoff

giovedì 22 maggio 2014 11:11
 

MILANO, 22 maggio (Reuters) - Mediaset corre in borsa sulla prospettiva di uno spin-off di Mediaset Premium e dell'ingresso di un nuovo socio dopo nuove indiscrezioni stampa sull'interesse di Vivendi e Al Jazeera e sul possibile valore della pay Tv del gruppo italiano.

Intorno alle 11 il titolo sale del 3,2% a 3,452 euro con volumi sopra la media in un mercato debole. Il settore dei media europei sale dello 0,6%.

Secondo il Sole24Ore è ormai partita la due diligence su Mediaset Premium da parte della tv araba e del gruppo francese. Il quotidiano riporta anche una simulazione di PriceWaterhouseCooper, advisor di Mediaset, sui conti di Premium che dal 2011 è integrata nelle attività televisive del gruppo; non esistono quindi indicazioni recenti e ufficiali sulla sua redditività. Secondo lo studio di PWC, Premium raggiungerebbe il pareggio quest'anno e dal 2017, dopo aver spesato gli investimenti, gli utili arriverebbero a 55 milioni per quasi raddoppiare l'anno successivo a 102 milioni.

Nessun commento da Mediaset sulle indiscrezioni.

Per ESN/Banca Akros il titolo beneficia proprio di queste proiezioni, giudicate "molto positive benché ottimistiche e abbastanza di lungo termine". "La nostra prima reazione a questi numeri è che siano molto aggressivi, dato che Premium, prima di essere consolidata, ha sempre registrato decine di milioni di perdite a livello di Ebit e che la prospettiva della pay Tv tradizionale appare stagnante", sottolinea l'analista. "L'assunzione sottostante è che la scommessa sul calcio, con i 660 milioni investiti nella Champions League, darà un grande ritorno".

"La valorizzazione di Mediaset Premium è sicuramente positiva per Mediaset, nella nostra SOP (somma delle parti) la società vale 475 milioni ed una cessione a premio sarebbe positiva per il titolo", scrive in una nota Equita che sottolinea come sia "da verificare se l'operazione sarà condizionata all'entrata di Mediaset in Digital+", il canale pay spagnolo in cui Mediaset Espana ha per ora il 22% (ha un diritto di prelazione sul 56% di Prisa, che ha accettato di vendere la sua partecipazione all'altro socio di minoranza Telefonica ).

Sul tema ha scritto alcuni giorni fa Credit Suisse, invitando Mediaset a non incrementare la sua quota in Digital Plus, rinunciando al progetto di jv con Premium e salvaguardando le finanze di Mediaset Espana, per concentrarsi invece sulla cessione di una quota di Premium. Credit Suisse calcola che la pay Tv italiana abbia perso dalla sua nascita (2005) circa 400 milioni di euro e la immagina "quasi certamente" in utile nel 2014. La banca conclude, calcolando anche il recente investimento nella Champions, un valore della società di 1,1 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...