Derivati swap, nuova contestazione per truffa aggravata a Bazoli, Passera e altri 13

mercoledì 21 maggio 2014 14:43
 

BARI, 21 maggio (Reuters) - La procura di Trani ha notificato al presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli, all'ex-AD della banca Corrado Passera e altre 13 persone un nuovo avviso di chiusura indagini che contesta un secondo episodio di truffa aggravata nell'ambito di un'inchiesta su derivati swap.

Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Già a gennaio, la procura pugliese aveva notificato l'avviso di chiusura indagini - sostituito ora da questo - nell'ambito dell'inchiesta, che punta a far luce su alcuni strumenti finanziari messi sul mercato dalla banca.

Secondo l'accusa, la banca avrebbe fatto sottoscrivere strumenti derivati swap a un imprenditore pugliese della ristorazione nel 2008-2011 per 3 milioni di euro, ottenendo un ingiusto profitto patrimoniale.

Gia a gennaio, Intesa Sanpaolo si è detta convinta della correttezza del proprio operato, confermando la fiducia nella magistratura.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia