Ubi, non esisteva alcun patto segreto tra soci - Zanetti

mercoledì 21 maggio 2014 12:22
 

MILANO, 21 maggio (Reuters) - In Ubi Banca non c'erano patti segreti tra gli azionisti.

Lo dice Emilio Zanetti, ex presidente del consiglio di gestione dell'istituto, rispondendo a una domanda sull'inchiesta avviata dalla procura di Bergamo che vede tra gli indagati i top manager Victor Massiah, Franco Polotti e Andrea Moltrasio, l'attuale presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli e il presidente di Italcementi Giampiero Pesenti.

Uno dei filoni dell'inchiesta nasce da un esposto del 2013, fatto da alcuni consiglieri, riguardo alla presunta esistenza di patti parasociali non comunicati alle autorità competenti .

"Ho fiducia nella magistratura, abbiamo sempre operato correttamente e gli accordi erano tutti pubblicati alla luce del sole", ha detto il banchiere a margine dell'esecutivo Abi. "Assolutamente no" ha risposto a una domanda se ci fossero patti segreti.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Ubi, non esisteva alcun patto segreto tra soci - Zanetti | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,188.02
    +0.10%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,269.88
    +0.14%
  • Euronext 100
    969.01
    -0.22%