Intesa SP, posizione Bazoli non influenzata da inchiesta UBI - Gros-Pietro

martedì 20 maggio 2014 15:43
 

MILANO, 20 maggio (Reuters) - Il presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro non vede conseguenze per la posizione di Giovanni Bazoli nella banca milanese derivanti dall'inchiesta UBI Banca che lo vede tra gli indagati.

"Direi proprio di no", ha detto Gros-Pietro rispondendo a una domanda su eventuali riflessi dell'inchiesta sul ruolo di presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo oggi ricoperto da Bazoli.

"La posizione del professore è quella che ci si aspattava da lui, cioè di grande rispetto per la magistratura", ha aggiunto Gros-Pietro in merito alla reazione di Bazoli di fronte all'inchiesta.

Bazoli è indagato per ostacolo alle funzioni di vigilanza in qualità di presidente del consiglio direttivo dell'Associazione banca lombarda e piemontese, che raggruppa alcuni azionisti di UBI Banca, nell'ambito del filone d'inchiesta condotta dalla Procura di Bergamo che riguarda la presunta esistenza di patti parasociali non comunicati alle autorità competenti.

"Mi è parso di capire che i patti di cui si sta discutendo siano di dominio pubblico e siano stati comunicati all'autorità di vigilanza", ha aggiunto Gros-Pietro parlando a margine di un convegno.

(Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia