Bce valuta riunioni consiglio su tassi ogni sei settimane - fonti

martedì 20 maggio 2014 14:07
 

FRANCOFORTE, 20 maggio (Reuters) - La Banca centrale europea sta valutando l'ipotesi di allungare i tempi tra le riunioni di politica monetaria in modo da darsi più tempo per valutare gli sviluppi economici prima di prendere decisioni sui tassi.

E' quanto hanno detto a Reuters diverse fonti.

Il presidente della Bce, Mario Draghi, sarebbe del parere che tenere riunioni in cui decidere sulla politica monetaria tutti mesi possa creare tensioni non necessarie sui mercati nel breve termine.

Attualmente il consiglio si riunisce due volte al mese: una volta per fissare i termini della politica monetaria, alla fine della quale Draghi incontra la stampa; un'altra per discutere di questioni legate ad altri compiti e responsabilità della banca.

Una delle opzioni è quella di allungare i tempi tra un meeting e l'altro a sei settimane.

Da novembre, il nuovo 'Single Supervisory Mechanism', inizierà a monitorare le principali banche della zona euro e il consiglio della Bce ha l'ultima parola sulle sue decisioni.

La Bce non ha commentato.

Bundesbank potrebbe essere pronta a sostenere la decisione che prevede incontri di politica monetaria meno frequenti. "Potremmo essere d'accordo", spiega una fonte vicina alla banca centrale tedesca.

La questione potrebbe essere discussa al prossimo consiglio Bce di domani, anche se è improbabile una decisione.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia