Mediaset rimbalza, occhi su gara diritti serie A

martedì 20 maggio 2014 10:40
 

MILANO, 20 maggio (Reuters) - Mediaset rimbalza in borsa dopo la discesa seguita alla pubblicazione della trimestrale con gli analisti intenti a valutare il possibile impatto della gara per i diritti della serie A dopo che ieri è stato pubblicato il bando.

Intorno alle 10,30 il titolo sale dell'1,5% a 3,3 euro con volumi nella norma in un contesto tornato positivo sia per il mercato milanese nel suo complesso, sia per il settore media europeo. Nelle ultime cinque sedute Mediaset ha perso in borsa più del 13%.

Ieri è stato pubblicato sul sito della Lega Calcio il bando per l'acquisizione dei diritti alla trasmissione del campionato di Serie A sul territorio italiano; scadrà il 5 giugno e riguarda le 380 partite delle stagioni sportive 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018.

Si tratta di cinque pacchetti; i primi due uguali (A e B), uno per satellite e uno per il digitale terrestre, per 8 squadre (248 partite) con base d'asta 275 milioni; uno (C) per le integrazioni delle riprese da 66 milioni; un quarto (D) prevede un'esclusiva per le partite delle altre squadre (base d'asta 234 mln); l'ultimo (E) per le piattaforme internet/mobile, da 108 milioni.

Un analista parla di effetto negativo per Mediaset perché se facesse un'offerta per il solo lotto B pagherebbe circa la stessa cifra di oggi ma con meno partite.

Simile il commento di Equita: "Mediaset attualmente paga 275 milioni per 12 squadre o 324 partite annue. Con il pacchetto DTT, Mediaset non avrebbe modifiche di prezzo, come atteso, ma i matches trasmessi scenderebbero del 25% e non potrebbe effettuare le integrazioni nelle riprese TV, se come ci attendiamo Sky Italia acquisirà le restanti 132 partite e le integrazioni TV, pagando un prezzo complessivo di 575 mln, in linea con quanto paga oggi".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...