Gas, Ue vuole chiudere disputa Russia-Ucraina entro 1 giugno

lunedì 19 maggio 2014 09:58
 

BERLINO, 19 maggio (Reuters) - L'Unione europea punta a risolvere la disputa tra Russia e Ucraina sul prezzo del gas entro il primo giugno con due ulteriori round di colloqui che si terranno la prossima settimana, ha detto oggi il commissario europeo all'Energia, Guenther Oettinger.

Oettinger, che deve incontrare oggi a Berlino il ministro russo dell'Energia e il capo di Gazprom per fissare una data per la prossima seduta negoziale con gli ucraini, ha detto che cercherà di mediare un prezzo che sia tra quello chiesto da Mosca e quello preteso da Kiev.

"Abbiamo una finestra temporale che si chiude il primo giugno. Vogliamo fare tutto quello che possiamo in due round di colloqui la settimana prossima per chiarire le questioni rimaste aperte", ha detto Oettinger ai microfoni della tv tedesca ARD.

"Per lunedì prossimo è previsto il prossimo appuntamento tra Ue, Russia e Ucraina".

Il presidente russo Vladimir Putin ha invitato i leader della Ue a fare di più per aiutare l'Ucraina alle prese con la crisi economica e a superare lo stallo sul gas, minacciando di sospendere le esportazioni se Kiev non pagherà in anticipo per i trasferimenti di giugno.

Il problema principale è il prezzo. L'Ucraina insiste per pagare 268 dollari ogni 1.000 metri cubi di gas, la Russia ne chiede 485.

(Madeline Chambers)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia