16 maggio 2014 / 14:34 / 3 anni fa

Rottapharm torna in utile in trim1, salgono ricavi e margini

MILANO, 16 maggio (Reuters) - Rottapharm ha chiuso il primo trimestre in utile e con ricavi e margini in crescita.

Il gruppo farmaceutico, che ha avviato il processo di quotazione a Piazza Affari, ha archiviato il periodo con ricavi pari a 116,6 milioni di euro (+15,4%), un Ebitda di 18,5 milioni (+106%) e un Ebit normalizzato di 12,7 milioni (+218%).

Rottapharm è tornata in utile, per 2,1 milioni, mentre il primo trimestre dell‘anno scorso aveva segnato una perdita di 3,3 milioni.

Peggioramento, però, della posizione finanziaria netta, pari a 257,4 milioni rispetto ai 247 milioni a fine 2013.

Il 29 aprile scorso, ricorda la nota, Rottapharm ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione a quotazione e richiesto l‘approvazione a Consob del prospetto informativo relativo all‘Opv.

“In vista del processo di quotazione”, si legge, “il gruppo ha definito una serie di misure volte a uniformare la strategia aziendale con gli investimenti in ricerca e sviluppo”. In particolare, “dall‘1 aprile scorso le attività di ricerca e sviluppo nel campo della biotecnologia e dei farmaci altamente innovativi - ritenute non-core - sono state conferite nella società Rottapharm Biotech Srl, divenuta così un‘unità di ricerca indipendente e focalizzata su questa area di attività squisitamente farmaceutica di avanguardia. Mentre tutte le attività di ricerca e sviluppo... restano pienamente e integralmente nella società”.

Il 28 aprile scorso, poi, “l‘assemblea ordinaria di Rottapharm ha deliberato la cessione a Fidim Srl della partecipazione del 100% in Rottapharm Biotech Srl, per un valore di circa 8,9 milioni di euro, la cessione a Fidim della partecipazione del 25% detenuta in Marco Tronchetti Provera & Co SpA, per un valore di circa 39,6 milioni di euro, la cessione a Fidim della partecipazione dello 0,35% in Nuove Partecipazioni SpA, per un valore di 1,4 milioni di euro, e la cessione a Fidim del 47,86% di RRL Immobiliare SpA, per un valore di circa 15,3 milioni di euro”.

Fidim “si è impegnata irrevocabilmente a rimborsare circa 253,6 milioni di euro a ripagamento del debito verso Rottapharm e sue controllate, attraverso parte dei proventi derivanti dalla prossima Opv”.

Inoltre, Rottapharm ha comunicato, in data 8 maggio scorso, l‘intenzione “di rimborsare anticipatamente i contratti di finanziamento bancari del gruppo per un ammontare pari a circa 169 milioni di euro”.

Secondo quanto riferito da tre fonti vicine alla situazione, Rottapharm Madaus punta a portare a Piazza Affari il 40% del capitale attraverso un‘offerta pubblica di vendita che dovrebbe valutare la società intorno a 1,9-2,2 miliardi di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below