Forex, euro interrompe risalita, cambio su dlr torna sotto 1,37

venerdì 16 maggio 2014 14:38
 

NEW YORK, 16 maggio (Reuters) - Si raffredda la risalita
dell'euro dai minimi da due mesi e mezzo sul dollaro toccati
ieri a seguito dei dati deludenti sull'andamento dell'economia
europea, Italia compresa, e sulle indicazioni sempre più
concrete di un possibile intervento espansivo della Bce a
giugno. 
    Ad inizio pomeriggio l'euro/dollaro tratta nuovamente sotto
quota 1,37, dopo essere sceso ieri fino a 1,3648 e risalito
stamane fino ad un massimo intraday di 1,3727, grazie anche a
qualche presa di profitto, in vista del weekend, da parte di chi
aveva adottato posizioni ribassiste sulla valuta unica. 
    "La recente debolezza mostrata dalle borse e dai bond
periferici suggerisce che il rally su questi mercati si stia
consumando e questo potrebbe preannunciare un tono meno robusto
per l'euro la prossima settimana" afferma la strategist di
Rabobank Jane Foley.
    A sottolineare le difficoltà dell'euro c'è il fatto che il
recupero si è arrestato in un momento di scarsa brillantezza
anche per il dollaro, appesantito dalla discesa ieri dei
rendimenti sui Treasuries decennali ai minimi da sei mesi. La
forte correzione del mercato obbligazionario periferico della
zona euro, ancora assai volatile nella seduta odierna, ha
suggerito cautela a molti investitori che hanno indirizzato gli
acquisti verso i governativi Usa.
    A fine mattinata il dollaro ha toccato un minimo intraday
sullo yen a 101,37, ad un passo dal minimo da due mesi di
101,31.
         
                             ORE 14,35               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,3687/90                 1,3710  
 DOLLARO/YEN          101,51/55                 101,56  
 EURO/YEN          130,00/03                 139,26 
 EURO/STERLINA     0,8143/44                 0,8161   
 ORO SPOT         1.289,06/9,83          1.296,00/6,70  
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia