Energia, governo punta a risparmi fino a 3 mld per piccole imprese

giovedì 15 maggio 2014 18:56
 

MILANO, 15 maggio (Reuters) - Il governo italiano si sta preparando a varare misure per tagliare fino a 3 miliardi la bolletta elettrica per le piccole imprese, pari a una riduzione del 10% del costo dell'elettricità.

Le slide predisposte dal ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, mostrano un percorso a tappe che porterebbero risparmi da 1,9 a 2,9 miliardi su base annua.

Il ministro ha detto che si tratta di una bozza di lavoro, stilata qualche tempo fa, e che il piano finale del governo sarà presentato fra poche settimane.

Le piccole imprese italiane continuano a pagare prezzi per l'elettricità più elevati dei rispettivi concorrenti esteri a causa dei generosi incentivi alle rinnovabili dell'elevata tassazione e dell'alta dipendenza dal gas per la produzione di elettricità.

Il governo di Matteo Renzi ha promesso di ridurre le bollette per aiutare le imprese a competere e così sostenere l'occupazione.

La maggior parte del risparmio sarà ottenuto con l'allungamento del periodo di godimento degli incentivi di cinque anni, da 20 a 25, riducendo il costo annuale. Questo intervento dovrebbe fruttare 700-900 milioni.

Il governo vuole anche tagliare gli aiuti alle forniture ai cosiddetti interrompibili: aziende che si dicono disposte a sopportare il blocco della fornitura a fronte di uno sconto sul prezzo dell'energia.

Altri interventi prevedono il superamento dei colli di bottiglia della rete elettrica di trasporto ad alta tensione, gestita da Terna. Verrebbero anche tagliati i prezzi di favore per Vaticano e Ferrovie.

(Stephen Jewkes)   Continua...