Ferragamo in buon rialzo dopo trimestrale e conferma outlook

mercoledì 14 maggio 2014 12:31
 

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Seduta in buon rialzo per Ferragamo all'indomani della pubblicazione dei risultati del primo trimestre che, pur non riservando particolari sorprese, sono generalmente considerati "positivi" dagli analisti che apprezzano anche la conferma dell'outlook.

Intorno alle 12,20 il titolo a Piazza Affari sale del 2,1% a 23,28 euro, dopo un massimo a 23,69, in un mercato generale debole (-0,35% l'indice Ftse Mib ). Vivaci i volumi, già superiori alla media di un'intera seduta negli ultimi 30 giorni.

Ieri dopo la chiusura dei mercati il gruppo del lusso ha annunciato i risultati dei primi tre mesi, chiusi con un utile netto di pertinenza di 26 milioni di euro (+7%) su ricavi in aumento del 6% a 299 milioni.

Confermate le aspettative di ulteriore crescita per l'intero 2014. Durante la conference call il management ha poi affermato di poter raggiungere a fine anno un margine Ebitda pari o superiore al 21%, in linea con il consensus.

"Un messaggio rassicurante da parte della società anche per quanto riguarda la redditività ci rende fiduciosi che il titolo possa raggiungere il nostro target di prezzo, che già incorpora queste aspettative", si legge in una nota di Banca Akros, che ha una raccomandazione "accumulate" con obiettivo 24,70 euro.

Il broker sottolinea inoltre come i risultati annunciati ieri siano stati "perfettamente in linea con le nostre stime e leggermente migliori del consensus".

Equita nella nota mattutina parla di primo trimestre sopra le attese e di una "visibilità sul fatturato dell'intero anno buona, pur considerata la persistente volatilità".

Più cauta Mediobanca Securities che sottolinea come la trimestrale, che non ha riservato particolari sorprese, supporti le aspettative di una crescita futura più moderata, "che riduce l'abilità del gruppo di colmare il gap di profittabilità rispetto alle concorrenti nel medio/lungo termine".

Pur considerando Ferragamo "una società gestita molto bene con una salutare strategia di lungo termine", la banca vede rischi di de-rating alla luce di una valutazione già piena.   Continua...