STOCKS TO WATCH - Martedì 13 maggio, ore 8,00

martedì 13 maggio 2014 08:13
 

********            INDICI 12 MAGGIO     ******
     FTSE Mib                    21.493,67         +0,48%
 FTSEurofirst 300                 1.363,62         +0,61%
 Euro STOXX 50                    3.206,97         +0,72%
      Dow Jones                  16.695,47         +0,68%
       Nasdaq                    4.143,859         +1,77%
    Le borse europee sono attese aprire in rialzo sulla scia dei
nuovi record raggiunti dagli indici Dow Jones e Nasdaq a Wall
Street ieri. Di seguito, i titoli in evidenza a Piazza Affari
nella seduta del 13 maggio. Contrassegnate con (*) le
integrazioni.
    
    (*) TELECOM ITALIA - La società ha chiuso il primo
trimestre del 2014 con risultati in calo, ancora penalizzati
dalla flessione sul mercato interno, ma in linea con le attese
del mercato. I ricavi sono calati del 6,2% a 5,188 miliardi,
l'Ebitda del 5,7% a 2,2 miliardi, l'utile netto a 222 da 364
milioni. Il gruppo vede nel 2014 "un'ulteriore flessione
complessiva del mercato domestico, comunque più contenuta
rispetto a quella osservata nel 2013", e una crescita in
Brasile. 
    
   UNICREDIT - Batte le attese nel primo trimestre con
un utile netto di 712 milioni di euro in crescita del 58,8%
rispetto a un anno prima e che consente di ritenere più vicino
il target di utile netto di 2 miliardi fissato per il 2014. 
crediti deteriorati lordi sono scesi di 1,1 miliardi (-1,3% su
trimestre) con un'incidenza sul totale dell'8,1% e un tasso di
copertura stabile al 52,4%. Stabili le sofferenze (49,2
miliardi) con un tasso di copertura del 62,9%. 
    Il Ceo Federico Ghizzoni resta fiducioso sugli esiti
positivi per l'asset quality review della Bce e gli stress test
dell'Eba e non ritiene di dover avere bisogno di capitale
aggiuntivo al termine del processo. 
    L'istituto non ha interrotto formalmente il processo di
vendita degli asset in Ucraina ed ha colloqui in corso con un
paio di controparti ma l'iter è stato rallentato dalla
situazione attuale del paese, ha detto Ghizzoni. 
    In un'intrevista al Sole-24 Ore, alla domanda se Pionieer
sarà il prossimo dossier, dopo  l'Ipo di Fineco, Ghizzoni ha
ribadito che: "Non ci sono mandati e la vendita o l'Ipo non sono
sul tavolo". Quanto all'ipotesi di cedere un pacchetto di
minoranza, "dipende da chi ce lo propone. In teoria potremmo
anche prenderla in considerazione solo se arrivasse da un
interlocutore con cui avviare un piano di crescita, ma certo non
è all'ordine del giorno.
    
   BANCA MPS - La banca ha chiuso il primo trimestre
dell'anno con una perdita netta di 174 milioni di euro, dopo
rettifiche su crediti per 477 milioni e con un effetto negativo
e non ricorrente di circa 143 milioni per maggiori oneri sui
Monti Bond. Prevede di cedere entro il primo semestre 500
milioni di crediti in sofferenza e ha indicato un Common equity
tier1 al 10,8% a fine marzo che sale pro forma al 13,3%
considerando l'aumento di capitale da 5 miliardi annunciato che
servirà a rimborsare 3 dei 4,07 miliardi di Monti Bond.
 
    Prevede di rimborsare entro dicembre di quest'anno altri 10
miliardi di Ltro, che attualmente ancora ammonta a 24 miliardi e
di ripagare il residuo entro febbraio 2015. 
        
    FIAT - Chrysler ha chiuso il trimestre con una
perdita netta di 690 milioni di dollari che include una perdita
"non-cash" di 504 milioni legata alla cencellazione del debito.
 
    
    POP MILANO - Il consigliere delegato, Giuseppe
Castagna, dice in un'intervista a Il Sole-24 che "quando
l'aumento di capitale sarà concluso saremo una banca più forte
di quando è iniziato e anche un po' più normale". Il manager
aggiunge, inoltre, che "con ogni probabilità avremo una platea
più vasta e frazionata di investitori istituzionali". Si punta a
portare la quota dei fondi intorno "a un fiosologico 40%", dice
Castagna, secondo cui entro l'estate è attesa una decisione
sugli add-on. Al via il roadshow fra Londra, Milano e Parigi per
presentare la trimestrale. 
    
    MEDIOBANCA - UniCredit è favorevole a un patto di
sindacato più snello per Mediobanca e attende una proposta dal
management che dovrebbe essere pronta entro i prossimi mesi.
Lo ha detto il Ceo Federico Ghizzoni. 
    
    ATLANTIA - La società ha raggiunto un accordo con
la spagnola Abertis per la cessione del 100% del
capitale di TowerCo per un controvalore di 94,6 milioni, secondo
una nota del gruppo italiano. 
    
    CIR - Per la ristrutturazione del debito di
Sorgenia, gruppo Cir, non dovrebbero esserci ritardi rispetto ai
tempi preventivati. Lo ha detto Federico Ghizzoni, Ceo di
UniCredit, una delle banche creditrici della società energetica.
 
    
    ENI -ENEL - Sull'ipotesi che il Tesoro
possa cedere fino al 10% delle due aziende, il ministro
dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha detto che "c'è un programma
di privatizzazioni e stiamo valutando tutte le ipotesi", secondo
quanto riporta La Repubblica. 
    
    (*) ENEL - MF scrive che la società sta guardando
a Est per le cessioni. Il cambio al vertice non frena il
programma di dismissioni e l'obiettivo resta di 4 miliardi. 
    
    CARIGE - La Fondazione ha convocato per giovedì 15
una riunione del consiglio di indirizzo per un'analisi delle
strategie sulla partecipazione nella banca anche alla luce del
via libera arrivato dal Tesoro alla discesa al 19% dall'attuale
43,4% della banca genovese. 
    
    BRUNELLO CUCINELLI - Archivia il primo trimestre
con un utile netto di 9,6 milioni di euro, in crescita
dell'8,7%, su ricavi in aumento del 12% circa e ribadisce
l'ottimismo sull'anno in corso. 
     
    SEAT - Ha chiuso il primo trimestre del 2014 con
Ebitda a 7 milioni, in calo del 74,7% sui primi tre mesi del
2013, e ricavi a 93,2 milioni, in calo del 25,6%. 
    
    RISANAMENTO - Ha rimborsato ieri il prestito
obbligazionario convertibile da 220 milioni di euro in scadenza
sabato 10 maggio mediante l'utilizzo integrale della linea di
back up prevista nell'ambito dell'accordo di ristrutturazione
dei debiti siglato nel 2009, facendo così scattare il rimborso
anticipato obbligatorio del prestito convertendo sottoscritto
dalle banche e in scadenza a dicembre 2014. 
         
    ACSM-AGAM - Ha chiuso il primo trimestre 2014 con
ricavi e utile in netto calo rispetto allo stesso periodo
dell'anno precedente a causa "dell'andamento climatico
eccezionalmente mite". 
    
    VITTORIA ASS. - Ha chiuso il primo trimestre con
utile netto di gruppo a 18,9 milioni di euro, in rialzo del 20%
rispetto ai primi tre mesi del 2013. 
        
    MEDIASET - Non deciderà nell'ambito del Cda sul
primo triemstre se esercitare o meno il diritto di prelazione su
Digital Plus dopo che Telefonica ha stretto un accordo
per rilevarne la maggioranza, perché c'è ancora tempo, secondo
il presidente Fedele Confalonieri. 
    
    DE' LONGHI - Ha archiviato il primo trimestre con
un utile netto in calo a 17,1 milioni dai 19,2 milioni di un
anno prima, nonostante l'aumento del fatturato. 
    
    BENI STABILI Gestioni Sgr, Investire Immobiliare
sgr (Banca Finnat) e Polaris real estate sgr hanno approvato le
linee guida per una possibile integrazione. 
    
    RCS - Chiude il primo trimestre con una raccolta
pubblicitaria leggermente migliore del mercato, anche se non si
può ancora parlare di ripresa, e si aspetta "risultati
importanti" dall'iniziativa del 19 maggio che porterà gratis a
casa di 20 milioni di famiglie un'edizione speciale del Corriere
della Sera. Lo ha detto Raimondo Zanaboni, alla guida della
direzione pubblicità del gruppo, presentando il progetto
editoriale. 
    
    ENEL GREEN POWER < EGPW.MI> - EGP North America ha siglato
un accordo per acquisire, da una controllata di Ge Capital, un
ulteriore 26% della società che gestisce l'impianto eolico da
250 MW di Buffalo Dunes, in Kansas, per un totale di circa 60
milioni di dollari. 
    
     TI MEDIA - L'integrazione dei multiplex di Telecom
Italia Media e dell'ESPRESSO dovrebbe perfezionarsi
entro giugno, dopo di che inizierà la ricerca di nuovi soci. Lo
ha detto Severino Salvemini, presidente della controllata di
Telecom Italia. 
    
    ACS-AGAM - Ricavi e utile in netto calo nel primo
trimestre rispetto allo stesso periodo dell'anno
precedente. 
    
    MARR - L'utile netto è cresciuto del 9,4%, a 5,06
milioni e i ricavi dell'8,9%, a 290 milioni nel primo trimestre.
 
    
    BIESSE - Archivia il primo trimestre con risultati
in crescita e, considerato il buon andamento degli ordini a
marzo e aprile, suggerisce che potrebbe esserci una lieve
revisione al rialzo delle stime del gruppo. 
    
    SOLE 24 ORE - Ha chiuso il primo trimestre con una
perdita quasi dimezzata e con un ritorno a un Ebitda positivo.
 
    
    IGD - Il cda di Immobiliare Grande Distribuzione ha
approvato le condizioni dell'aumento di capitale per un
ammontare massimo di 18.064.807,53 euro. 

   (*) ALITALIA - Al vertice a Palazzo Chigi su Alitalia sono
giunte positive indicazioni da parte degli azionisti e delle
banche  e il governo ha perciò invitato la
compagnia a proseguire la trattativa con Etihad per giungere a
una sua finalizzazione. 
    Secondo i quotidiani, entro sette giorni sarà preparata e
inviata una nuova lettera dei soci italiani in risposta alle
richieste di Abu Dhabi. La proposta prevede la costituzione di
una newco dove fare confluire business e attività e dove fare
entrare il partner con una quota del 49% e un investimento fino
a 560 milioni.       
    
 SOCIETÀ
 ITALIA
 - Cda sui risultati del primo trimestre: Acque Potabili, Aeffe,
Aeroporto di Firenze, Mondadori, Autogrill, Banco Desio, Banco
Popolare, Bialetti, Caltagirone, Campari, Cape Live, Cobra,
Credito Valtellinese, Edison, ErgyCapital, Exprivia, Gabetti,
Immsi, Landi Renzo, Mediaset (16,00), Monrif, Nova Re,
Pininfarina, Poligrafici Editoriale, Risanamento, Sabaf, Saes
Getters, Salvatore Ferragamo, Save, Tamburi, Tas, UBI Banca.
 - Conference call: Aeffe, Autogrill (17,30), Banco Popolare
(18,30), Banco Popolare (18,30), Campari, Credito Valtellinese
(14,30), Mediaset (18,00), Mondadori, Sabaf (14,30), Salvatore
Ferragamo (18,00).
 - Assemblea ordinaria: Enel Green Power (14,00), Ivs Group
(11,00).
 - Assemblea ordinaria e straordinaria: Immsi (11,00), UniCredit
(10,30).
 - Juventus, Cda sui risultati del terzo trimestre fiscale.
 - Isagro, termina aumento di capitale.
 
 EUROPA
 - E.On, risultati del primo trimestre.
 - Easyjet, risultati del primo trimestre.
 - Thyssenkrupp, risultati del secondo trimestre fiscale.


    Sono sospesi a tempo indeterminato: AICON, AION
RENEWABLES, ANTICHI PELLETTIERI, COGEME SET
, CRESPI, MONTEFIBRE, POPOLARE
SPOLETO. 
        
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia