PUNTO 3-Ue, Italia proporrà incentivi su bilancio in cambio di riforme

venerdì 9 maggio 2014 17:57
 

* Ue non deve salvare solo Stati e banche ma anche famiglie - Renzi

* A Consiglio Ue di ottobre versione rivista degli accordi contrattuali

* Renzi - lo spread che temo è quello del populismo (Aggiunge dichiarazioni Schulz in paragrafo 5 e 6)

di Giselda Vagnoni

FIRENZE, 9 maggio (Reuters) - Durante il prossimo semestre di presidenza europea l'Italia intende presentare un progetto per riconoscere maggiore flessibilità di bilancio agli Stati membri che definiscono e attuano un piano di riforme strutturali.

Lo ha detto Matteo Renzi, dal primo luglio presidente di turno dell'Ue, convinto che gli Stati europei debbano mostrare attenzione "non solo alla salute dei bilanci nazionali e delle banche ma anche delle famiglie" per contrastare il successo dei partiti euroscettici alle elezioni europee del 25 maggio.

"Al Consiglio europeo di ottobre tenteremo di presentare un lavoro che vada in questa direzione: maggiori incentivi per chi fa le riforme", ha detto l'ex sindaco di Firenze alla conferenza "The State of the Union" alla quale ha partecipato anche il candidato dei socialisti europei per la presidenza della commissione Ue Martin Schulz.

"Noi le regole europee le rispettiamo e proprio perché le rispettiamo abbiamo il diritto di chiedere che le regole siano cambiate... E' giusto salvare Stati e banche ma abbiamo anche bisogno di salvare le famiglie", ha aggiunto il premier.

Renzi e Schulz hanno mangiato in un ristorante fiorentino insieme al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e il consigliere diplomatico di palazzo Chigi Armando Varricchio.   Continua...