CNH Industrial in deciso calo dopo conti e piano industriale

venerdì 9 maggio 2014 11:34
 

MILANO, 9 maggio (Reuters) - CNH Industrial estende il ribasso nel corso della mattina dopo i risultati trimestrali annunciati ieri pomeriggio e il nuovo piano industriale al 2018 illustrato in serata da Detroit .

Articolati i giudizi dei broker, che per lo più ritengono inferiore alle attese la trimestrale e quanto meno non mostrano entusiasmo per il business plan.

Intorno alle 11,25 CNH cede il 3,3% a 7,975 euro con volumi ampiamente sopra la media, mentre l'indice milanese FTSEMinb cede lo 0,9%. Sale invece dell'1,2% FIAT.

"Trimestre e piano quinquennale sono stati entrambi deludenti", dice Kepler in una nota che sottolinea che la guidance sul 2014 è stata abbassata e che i target al 2018 "sembrano supportati solo da indicazioni molto vaghe su come verranno raggiunti". Il broker conferma quindi il giudizio "hold" e riduce il target da 9,5 a 9 euro.

Icbpi parla di risultati trimestrali "non particolarmente entusiasmanti, con i numeri delle attività industriali in calo a tutti i livelli di conto economico" e mette ugualmente in luce il taglio delle stime annuali.

Anche per Equita ("buy" sul titolo) il trimestre è "sotto le attese soprattutto per il debito", mentre giudica il business plan "ragionevole" perché non include i benefici per il ritorno ad investment grade ed eventuali operazioni di M&A.

Diametralmente opposta l'analisi di JP Morgan che parla di un trimestre sopra le attese e di un piano che presenta dei rischi. La banca Usa ha alzato a 11,5 dollari da 11 il target price dopo aver portato le previsioni per l'Eps 2014 da 0,61 a 0,67 dollari e quelle sul 2015 da 0,68 a 0,74 dollari. Conferma però il giudizio "underweight" spiegando che il piano si basa su assunzioni che hanno "un significativo rischio al ribasso".

"In estrema sintesi, riteniamo che il piano non aggiunga molto all'investimnt case; confermiamo quindi target e racommandazione", conclude in una nota Esn/Banca Akros che copre CNH con "hold" e target a 8,50 euro.

  Continua...