Cnh Industrial vede utile operativo in aumento del 60% entro 2018

venerdì 9 maggio 2014 09:06
 

DETROIT, 9 maggio (Reuters) - CNH Industrial si aspetta un incremento dell'utile operativo per le attività industriali del 60% e un azzeramento del debito entro il 2018, espandendo e rivedendo la propria linea di prodotti e crescendo in Asia.

L'amministratore delegato Richard Tobin, nella presentazione del piano industriale agli investitori, ha spiegato che intende rafforzare il portfolio di macchinari agricoli e il suo raggio a livello geografico, far tornare l'attività di costruzione di macchinari a una crescita redditizia e introdurre nuovi modelli per la sua divisione camion.

La società prevede che l'utile operativo per le attività industriali raggiunga i 3,4 miliardi di dollari entro il 2018, dai 2,1 miliardi di dollari dello scorso anno, mentre il margine operativo dovrebbe raggiungere il 9%.

Cnh Industrial ha inoltre annunciato che investirà 11,7 miliardi di dollari in cinque anni nel lancio di nuovi prodotti e nella ricerca e sviluppo per fare crescere le vendite nette delle macchine da costruzione, agricole e commerciali del 17% a 38,3 miliardi di dollari entro il 2018.

La società non prevede fusioni o acquisizioni in questo periodo, ma si concentrerà "esclusivamente sulla crescita organica e sulla performance", ha spiegato Tobin.

La presentazione del piano industriale e un cambio nella contabilizzazione dei risultati in dollari e secondo i principi Gaap Usa mettono fine a un periodo di transizione per Cnh, nata dalla fusione tra Fiat Industrail e la sua controllata Cnh.

Il gruppo ha infine previsto di pagare un dividendo al 30% dell'utile netto nel periodo del piano. L'utile netto di gruppo dovrebbe salire a 2,2 miliardi entro il 2018 dagli 800 milioni di dollari dello scorso anno.

  Continua...