STOCKS TO WATCH - Giovedì 9 maggio, ore 8,15

venerdì 9 maggio 2014 08:24
 

********            INDICI 8 MAGGIO      ******
     FTSE Mib                    21.729,64         +2,30%
 FTSEurofirst 300                 1.358,91         +1,06%
 Euro STOXX 50                    3.204,30         +1,41%
      Dow Jones                  16.550,97         +0,20%
       Nasdaq                    4.051,496         -0,40%
    Le borse eeuropee sono attese in calo, in una pausa dopo i
rialzi di ieri, con gli investitori intenti a valutare l'ondata
di trimestrali.
    Di seguito, i titoli in evidenza a Piazza Affari nella
seduta del 9 maggio. Indicate con (*) le integrazioni.
    
    CNH INDUSTRIAL  - Ha chiuso i conti del primo
trimestre, redatto secondo le regole contabili Usa Gaap, con
dati più deboli delle attese. L'utile per azione è stato pari a
7 centesimi di dollaro, da 13 cent del dato dello stesso periodo
del 2013 rideterminato. 
    Si aspetta un incremento dell'operating profit per le
attività industriali del 60% a 3,4 miliardi di dollari entro il
2018 e un azzeramento del debito, esclusivamente attraverso una
crescita per linee interne.    
    
    FIAT - Il quartier generale di Fiat Chrysler
Automobiles sarà spostato a Londra, ha detto Marchionne.
 
    Il presidente John Elkann e l'AD Sergio Marchionne hanno
acquistato rispettivamente 133.000 e 130.000 azioni Fiat.
 
    
    TELECOM ITALIA - Tim Brazil ha registrato un
incremento del 22% dell'utile trimestrale. 
    La prima sezione del Tar del Lazio ha respinto il ricorso di
Telecom Italia contro la multa inflitta dall'Antitrust per
complessivi 103,794 milioni per abuso di posizione dominante
nelle infrastrutture di rete. 
    Il gruppo prende atto del rigetto, ribadisce la correttezza
del suo comportamento e annuncia il ricorso al Consiglio di
Stato.      
    
    BANCHE - Sono diminuiti a fine aprile i finanziamenti in
essere delle banche italiane presso la Bce, con un calo da
imputare come il mese precedente alla riduzione delle posizioni
a lungo termine. Secondo i dati mensili a cura di Bankitalia,
l'esposizione complessiva degli istituti di credito ai fondi Bce
risulta pari 210,499 miliardi di euro da 211,046 miliardi di
fine marzo. 
    
    INTESA SANPAOLO - I fondi esteri hanno conquistato
per la prima volta la maggioranza assoluta dell'assemblea dei
soci, arrivando al 52% circa del capitale presente. 
      
    MEDIOBANCA - Ha chiuso il terzo trimestre
dell'esercizio al 30 giugno 2014 con un utile di oltre 90
milioni di euro, che si raffronta con una perdita di pari entità
(86,6 milioni) nel corrispondente trimestre dello scorso
esercizio. 
    L'AD Alberto Nagel ha confermato la guidance di un core
tier1 ben sopra 10% per l'esercizio a fine giugno 2014, con la
possibilità di un lieve miglioramento a seconda di come chiuderà
il quarto trimestre. 
    
    POP MILANO - Attesa per Cdg sui risultati del
primo trimestre. 
    Il Sole cita rumours secondo cui il socio Raffaele Mincione
intenderebbe sottoscrivere l'aumento.
    
    CREDEM - Ha chiuso il primo trimestre con un utile
netto consolidato pari a 57 milioni di euro, in crescita del
34,4% rispetto allo stesso periodo 2013. 
        
    AZIMUT - Ha chiuso il primo trimestre un utile
netto di 36 milioni, in calo rispetto ai 41 milioni del primo
trimestre 2013 ma leggermente superiore al consensus delle
stime, intorno alla trentina di milioni. 
    L'asset manager punta a raggiungere l'obiettivo di masse
totali pari a 27 miliardi di euro prima della fine del 2014.
 
        
   BANCA GENERALI - Ha archiviato il primo trimestre
con un incremento dell'utile netto del 10% a 39 milioni circa,
un risultato che segna l'ottavo trimestre consecutivo di
crescita degli utili e che si posiziona leggermente oltre il
consensus delle attese, intorno ai 34 milioni. 
   
    ENI - L'assemblea non ha approvato la proposta
presentata dal ministero dell'Economia per inserire nello
statuto di alcune società partecipate una clausola in materia di
requisiti di onorabilità per i futuri 
    L'AD Paolo Scaroni è fiducioso che problemi in Kashagan si
possono risolvere nel 2015. 
    
    ENEL - Nonostante la crisi in Italia e soprattutto
in Spagna, con i ricavi complessivi scesi nel primo trimestre
dell'11%, i manager del gruppo elettrico italiano si dicono
fiduciosi sulla possibilità di poter portare avanti la strategia
già definita. E' quanto è emerso nel corso della conference call
sulla triemstrale 
     
    PRYSMIAN - Ha archiviato il primo trimestre con
ricavi, margini e utile in calo, fornendo una guidance
sull'Ebitda adjusted 2014 di 530-580 milioni di euro, inferiore
rispetto al range 600-650 milioni dell'anno scorso, risultati e
stime fortemente influenzati dai ritardi nell'esecuzione di un
progetto. 
    
    GTECH - Ha realizzato nei primi tre mesi del 2013
un utile netto di pertinenza stabile a 75 milioni di euro dopo
l'aumento al 64% dal 51,5% della partecipazione detenuta in
"Gratta e Vinci" ed è fiduciosa di poter rispettare la guidance
per il 2014. 
    
    MEDIASET - Piersilvio Berlusconi ha detto che vaglia
tutte le possibilità dopo l'offerta da 725 milioni presentata da
Telefonica per il 56% di Digital Plus in mano a Prisa
, ma la cosa migliore sarebbe lavorare assieme alla
società di telacomunicazioni spagnola. 
    
    RCS - I soci hanno approvato a maggioranza, senza
sorprese o colpi di scena, bilancio, integrazione del consiglio,
conversione dei titoli risparmio e le modifiche alla governance
per aprire il Cda, in scadenza il prossimo anno, agli azionisti
di minoranza. L'AD ha confermato il target di altri
100 milioni da cessioni entro l'anno.  
    Secondo quanto scrive il Sole, Cairo ha votato no a quasi
tutte le proposte dell'assemblea. 
    
    TI MEDIA - ha chiuso il primo trimestre in perdita
e con un Ebitda in calo. 
    
    EDITORIA - Continua la contrazione della raccolta
pubblicitaria della carta stampata, scesa tra gennaio e marzo
del 14,4%. 
    
    ITALCEMENTI - Ha archiviato il primo trimestre con
una perdita pari a 55,2 milioni, rispetto al rosso di 58,5
milioni di un anno prima. 
    
    CALTAGIRONE - Ha chiuso il primo trimestre
dell'anno con un risultato operativo negativo per 5,3 milioni di
(-5,8 milioni nelle stesso periodo 2013). 
    
     ACEA - Ha chiuso il primo trimestre con risultati
in crescita, dopo aver realizzato nel periodo 66,4 milioni di
investimenti, alla vigilia di un'assemblea del 5 giugno in cui
il primo azionista Comune di Roma punta a cambiare presidente e
AD e parte del consiglio della ex municipalizzata.
 
    
    POLTRONA FRAU - Ha chiuso il primo trimestre con
Ebitda a 4,6 milioni, in rialzo del 2% rispetto al 2013 e ricavi
a 62,6 milioni, +6,5%. 
    
    PIAGGIO - Nel primo trimestre l'utile netto è
stabile sul 2013 e ricavi sono in calo, principalmente in
seguito all'impatto negativo dei tassi di cambio. 
    
    MOLESKINE - Ha chiuso il primo trimestre con utili
in calo e ricavi in aumento e conferma le previsioni sull'intero
esercizio. 
    
    INTERPUMP - Tamburi Investment Partners 
ha incrementato la partecipazione in Gruppo IPG Holding, società
a cui fa capo il 25,725% del capitale di Interpump , attraverso
l'investimento di 11 milioni di euro. 
    
    SNAI - Ha realizzato nel primo trimestre dell'anno
ricavi per 142,4 milioni, in calo dai 143,6 milioni dello stesso
periodo dello scorso anno (-0,8%) e un Ebitda a 36,4 milioni (da
35,8 milioni). 
    
   IGD - Archivia il primo trimestre con ricavi in
leggera crescita, margini e utile in calo e un miglioramento
dell'indebitamento 
    
    (*) DMAIL - Ha sottoscritto tre accordi di
ristrutturazione del debito bancario ex articolo 182 bis della
legge fallimentare. 
    
    (*) ALITALIA - I soci di Alitalia si sono impegnati a dare
risposta alle richieste di Etihad entro l'inizio della prossima
settimana. 
    Entro maggio il governo definirà le modalità dello
stanziamento di 50 milioni in favore dell'editoria.
 
    Alcuni giornali parlano di pressioni del governo alle banche
per arrivare a una soluzione condivisa.
    
    
    SOCIETÀ
    ITALIA
    - Cda 1° trimestre: Anima, Astm, Atlantia, Banca Finnat,
Bonifiche Ferraresi, Cementir, Centrale Latte Torino, Dea
Capital, DiaSorin, Poligrafica San Faustino, Retelit, Sias,
Tesmec, Vianini Lavori.
 
    EUROPA
    - Risultati 1° trimestre di: Alcatel Lucent, Man Group,
Arcelomittal, Telefonica.
        
    Sono sospesi a tempo indeterminato: AICON, AION
RENEWABLES, ANTICHI PELLETTIERI, COGEME SET
, CRESPI, MONTEFIBRE, POPOLARE
SPOLETO. 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia