Intesa SP, recupero corsi Borsa dimostra bontà decisione su Tassara-Ceo

giovedì 8 maggio 2014 14:40
 

TORINO, 8 maggio (Reuters) - Il recupero dei corsi azionari dall'inizio dell'anno dimostra la bontà della decisione delle banche creditrici di procedere alla rimodulazione del credito nei confronti di Carlo Tassara, società che fa capo al finanziere franco-polacco Romain Zaleski.

Lo ha detto Carlo Messina, Ceo di Intesa Sanpaolo, una delle banche creditrici della Tassara, nel corso dell'assemblea dei soci.

"Il discreto recupero dei valori di borsa al momento avvalora la bontà della decisione che è stata di tutte le banche, non soltanto di Intesa", ha spiegato Messina.

Il banchiere ha poi dettagliato l'esposizione di Intesa Sanpaolo nei confronti di Carlo Tassara: si tratta di 457 milioni in strumenti partecipativi e 1,134 miliardi in esposizione debitoria che al netto delle rettifiche operate scende a 637 milioni.

L'accordo, siglato lo scorso autunno, prevede la proroga della data di scadenza finale degli accordi esistenti al 31 dicembre 2016 e la modifica della governance della società con un consiglio di amministrazione composto da nove membri di cui sei indipendenti. E' previsto inoltre l'utilizzo di crediti delle banche per la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi per 650 milioni di euro che avranno priorità rispetto alle altre categorie di azioni nella distribuzione di utili e riserve e in caso di liquidazione della società.

Tassara detiene partecipazioni anche in diverse tra le principali società quotate italiane, tra cui molte delle banche creditrici. Nei mesi scorsi Tassara è riuscita a vendere le sue partecipazioni in Generali e nella polacca Alior Bank .

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia