Barclays taglierà 19.000 posti in 3 anni in piano rilancio

giovedì 8 maggio 2014 10:11
 

LONDRA, 8 maggio (Reuters) - Barclays taglierà 19.000 posti di lavoro nei prossimi tre anni e costituirà una "bad bank" per ospitare la maggior parte delle attività di investment banking e le operazioni retail europee nel tentativo di riprendersi dalla contrazione delle attività di trading.

Nell'ambito dell'ultima revisione strategica l'istituto britannico taglierà 7.000 posti nell'investment banking e sposterà in una bad bank risk-weighted asset della divisione per un valore di circa 90 miliardi di euro.

Anche tutte le attività retail europee in Italia, Francia, Spagna e Portogallo, oltre ad alcuni asset corporate e Barclaycard, saranno raggruppate nella bad bank, che avrà RWA per 115 miliardi di sterline.

L'AD Antony Jenkins, in carica da agosto 2012, ha preso nel mirino l'investment bank del gruppo - un tempo motore dei profitti della banca - dopo un calo dei ricavi, una serie di uscite di top manager e una disputa con gli azionisti sui bonus.

Jenkins aveva delineato un piano di rilancio della banca l'anno scorso, ma la debolezza del trading dell'investment banking lo ha costretto ad accelerare i cambiamenti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia