Enel, risultato netto trim1 +5% a 895 mln, Ebitda +0,5%

giovedì 8 maggio 2014 07:56
 

ROMA, 8 maggio (Reuters) - Il cda di Enel ha approvato oggi i conti del primo trimestre del 2014 che si chiude con un risultato netto di 895 milioni in crescita del 5%, e un utile netto ordinario in calo dell'8,2% a 782 milioni.

Lo riferisce una nota del gruppo elettrico in cui si aggiunge che alle 9,30 (ora locale) i dati verranno illustrati in una conference call.

L'Ebitda del periodo è stato pari a 4,036 miliardi in crescita dello 0,5% rispetto al primo trimestre del 2013 quando si era fermato a 4,014 miliardi. Il consensus Reuters stimava un dato a 3,856 miliardi.

L'indebitamento netto del gruppo al 31 marzo era pari a 41,539 miliardi,in crescita del 4,6% rispetto ai 39,706 del 31 dicembre.

I ricavi del primo trimestre 2014 sono pari a 18,182 miliardi con un decremento di 2,263 miliardi (-11,1%) rispetto all'analogo periodo del 2013.

Per quanto riguarda il futuro, nella nota la società dice che "La progressiva uscita dalla crisi dei mercati maturi europei, attesa nel 2014, non ha trovato ancora riscontro nel primo trimestre dell'anno nell'andamento della domanda energetica, che ha continuato ad evidenziare in Italia un trend negativo (dato destagionalizzato -3,5%) ed una moderata flessione in Spagna (dato destagionalizzato -0,6%); le economie emergenti mostrano invece tassi di crescita della domanda ancora rilevanti, nonostante un deterioramento dello scenario economico".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia