D'Amico, primo trimestre in perdita, pesano fattori stagionali

mercoledì 7 maggio 2014 13:02
 

MILANO, 7 maggio (Reuters) - D'Amico ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta di 6,8 milioni dall'utile di 3,2 milioni di un anno prima.

Sul risultato pesa, sottolinea una nota, un mercato delle navi cisterna più debole del previsto a causa della rigidità dell'inverno Usa, che ha aumentato il consumo interno di prodotti petroliferi a scapito delle esportazioni via mare, e della la chiusura per manutenzione di molte raffinerie nel Golfo del Messico. Fattori "stagionali" che si prevede subiranno un'inversione di tendenza nel secondo trimestre, sottolinea la nota.

I ricavi base time charter sono scesi a 46,5 milioni di dolari da 50,1 milioni, l'Ebitda a 3,8 milioni da 10,7.

L'indebitamento netto al fine marzo ammontava a 245,1 milioni da 184,5 milioni a fine 2013.

Nei primi tre mesi dell'anno D'Amico ha effettuato investimenti lordi per 92,7 milioni di dollari; il valore netto della flotta è pari a 374,6 milioni (+46%).

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia