7 maggio 2014 / 10:39 / tra 3 anni

PUNTO 2-Telefonica lancia offerta per 56% Digital Plus,occhi su Mediaset

(Aggiunge commenti Mediaset Espana)

7 maggio (Reuters) - Telefonica ha presentato un‘offerta da 725 milioni per il 56% di Digital Plus in mano a Prisa, gruppo media spagnolo impegnato a ridurre un ingombrante debito da quasi 3 miliardi di euro.

Da capire le intenzioni di Mediaset, che per ora non commenta e che tramite Mediaset Espana possiede, come Telefonica, il 22% della pay Tv spagnola (per esteso si chiama Distribuidora de Televisión Digital), la maggiore del paese con 1,62 milioni di abbonati. Intanto il Biscione ha lasciato sul terreno il 3,8% in un mercato milanese in calo dell‘1,3%.

Non è la prima volta che un gruppo di tlc investe con decisione nella Tv con lo scopo di integrare la propria offerta di servizi a banda larga. Risale allo scorso novembre la mossa di BT Group, società telefonica britannica, che si è aggiudicata con un‘offerta record i diritti della Champions League spiazzando la pay Tv di Murdoch BSKyB.

La proposta di Telefonica è condizionata al via libera delle autorità regolatorie dato, tra l‘altro, che il gruppo iberico - socio importante di Telecom Italia - già possiede in Spagna una propria piattaforma a pagamento, Movistar TV, con 676.000 clienti.

La Cnmc, l‘antitrust spagnola, ha detto lo scorso marzo che un eventuale acquisto di Digital Plus da parte di Telefonica dovrà essere analizzato da Bruxelles per la sua dimensione comunitaria e ha messo in luce che potrebbero esserci anche “implicazioni importanti” sul fronte della concorrenza in Spagna. Telefonica attende anche il non scontato via libera dell‘antitrust europeo all‘acquisizione da 8,6 miliardi dell‘operatore mobile tedesco E-Plus.

Mediaset ha ribadito la scorsa settimana, in occasione dell‘assemblea degli azionisti, un approccio attendista sul tema, pur facendo intendere che la partecipazione in Digital Plus è strategica perché rientra in un più ampio piano di rafforzamento del settore pay. In quest‘ottica, alla luce dell‘intenzione di far confluire tutti gli asset pay del gruppo in un unica società aperta all‘ingresso di un partner industriale, in molti avevano ipotizzato un possibile incremento della sua partecipazione.

L‘offerta di Telefonica, annunciata ieri a tarda sera, smuove le acque. Una fonte di settore considera poco plausibile una contro-offerta del Biscione, che con Telefonica ha buoni rapporti, o una sua uscita dalla pay spagnola.

“Bisogna capire, se l‘offerta sarà accettata, se Mediaset resterà con una quota di minoranza”, dice un analista che mette in luce anche la questione delle sinergie tra attività italiane e spagnole. L‘offerta di Telefonica, sottolinea ancora l‘analista, valuta Digital Plus (33 milioni di Ebitda nel 2013) nella parte alta di quanto ventilato dalla stampa.

Per contro Kepler Cheuvreux in una nota commenta: “Non escludiamo che Prisa dica che l‘offerta è troppo bassa per fare maggior pressione su Telefonica e tentare di convincerla ad alzarla”.

Nel corso della conference call sui conti trimestrali da poco diffusi, i vertici di Mediaset Espana non si sono lasciati andare a commenti su un‘operazione che, dicono, “non è stata una sorpresa”.

“Non vogliamo dire nulla che possa avere un impatto sulle trattative tra Telefonica e Prisa, almeno fino a che Prisa non deciderà se accettare o meno”, ha risposto uno dei manager della società a un analista che chiedeva quali fossero le intenzioni del gruppo.

“Posso solo dire - ha aggiunto - che tramite Publimedia vendiamo la pubblicità di Digital Plus; si dovrà eventualmente vedere se questo sarà confermato. Ma penso di sì”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below