Kashagan, Saipem ha posato tubi in 2008, attende di conoscere natura problema - Ad

martedì 6 maggio 2014 16:59
 

SAN DONATO, 6 maggio (Reuters) - Saipem ha realizzato la posa delle tubature petrolifere e di gas nel giacimento del Kashagan, la più grande scoperta di idrocarburi degli ultimi 35 anni, che è stata testata e consegnata nel 2008 e attende di conoscere quali sono le cause dello stop all'avvio della produzione nel 2014 e forse anche per il 2015. E' quanto ha precisato ha precisato l'Ad di Saipem, Umberto Vergine, parlando con i giornalisti a margine dell'assemblea sul bilancio 2013 e sul rinnovo del Cda.

"Nel Kashagan Saipem ha fatto la posa della linea, l'ha unita con le saldature, che sono state testate e consegnate nel 2008. A oggi non abbiamo informazioni adeguate per valutare. Quello che leggiamo è un tema dell'operatore, non facciamo parte delle valutazioni tecniche e attendiamo di sapere quali sono e se sono state individuate le cause", ha spiegato il manager. Che ha aggiunto: "Non so quale sia la natura del problema e il consorzio sta facendo una valutazione a tutto tondo per capire la natura del problema. Al momento non c'è alcuna contestazione. I termini commerciali e contrattuali su cui si basano queste commesse hanno una serie di eccezioni, e' difficile dire se è bianco o nero. E' da vedere dal punto di vista tecnico.

A fine aprile il futuro Ad di Eni, Claudio Descalzi, ha detto che nel Kashagan "il problema è più grave del previsto" a causa di problemi legati alle saldature delle tubature. Eni fa parte del consorzio internazionale che sta sviluppando il giacimento.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia