Saipem, ad oggi non risulta rallentamento progetto South Stream - AD

martedì 6 maggio 2014 14:28
 

SAN DONATO, 6 maggio (Reuters) - Saipem non ha indicazioni al momento da parte del cliente, ovvero la South Stream Bv, di un rallentamento del progetto relativo alla realizzazione del tratto a mare del gasdotto South Stream - l'infrastruttura che dovrebbe portare il gas russo in Europa via Balcani - oggi a rischio a causa delle tensioni con la Russia sulla crisi in Ucraina. "Ad oggi non abbiamo indicazioni da parte del cliente su un rallentamento del progetto South Stream, anzi abbiamo avuto contratti per realizzare la seconda linea", ha spiegato l'AD, Umberto Vergine, rispondendo alle domande degli azionsti nel corso dell'assemblea sul bilancio 2013.

Lo scorso 24 aprile, in occasione dei risultati del primo trimestre, Vergine disse che la Russia "è estremamente determinata" sul progetto del gasdotto South Stream.

A marzo Gazprom, che controlla il 50% della jv,(Eni al 20%, Edf al 15% e Wintershall al 15%), aveva annunciato che Saipem si era aggiudicata contratti per circa 2 miliardi di euro per realizzare la prima tratta sottomarina della pipeline. Lo scorso 29 aprile Saipem si è aggiudicata un secondo contratto da 400 milioni per i lavori di supporto della seconda linea del gasdotto sottomarino.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia