Saipem riorganizzata in trasparenza,fiducia in nuovo managament-Meomartini

martedì 6 maggio 2014 13:39
 

SAN DONATO, 6 maggio (Reuters) - Il management di Saipem ha introdotto diversi cambiamenti per riottenere la fiducia dei mercati dopo il 2013: anno nero per la società di ingegneristica e costruzioni controllata al 43% da Eni, caratterizzato da due allarmi profitti, che hanno fatto precipitare le azioni fino al 60%, e l'avvio di una doppia inchiesta giudiziaria in Italia e Algeria su presunti casi di corruzione nel Paese nordafricano.

E' quanto ha spiegato il presidente uscente, Alberto Meomartini, che oggi lascerà l'azienda e il gruppo Eni dove è presente dal 1971 con diversi incarichi.

"Abbiamo effettuato tanti cambiamenti per recuperare fiducia, c'è forte impegno in totale trasparenza e collaborazione nei confronti di autorità giudiziaria e organismi di vigilanza", ha detto Meomartini nel corso dell'assemblea chiamata ad approvare il bilancio 2013 e il nuovo Cda.

"E' stato fatto un grande lavoro di natura straordinaria, di rivisitazione di gran parte delle procedure organizzative e commerciali. E' stata organizzata la società in totale trasparenza, con le autorità giudiziarie italiane e statunitensi e con la Consob. Nessuna riorganizzazione aziendale può funzionare se non si riacquista la fiducia e questo sta avvenendo", ha aggiunto.

"Sono certo che il nuovo Cda proseguirà su questa strada e sono ragionevolmente ottimista. Saipem sarà in buone mani, ha un ottimo Cda e un ottimo AD", ha concluso. Il nuovo presidente sarà l'avvocato Francesco Carbonetti, mentre Vergine resterà AD.

In assemblea, Gabriele Galateri di Genola, consigliere indipendente uscente, ha sottolineato di "condividere amarezza e sconcerto per quanto è successo nel 2013. La percezione che ho io è di un impegno netto sia da parte del Cda sia del nuovo management per affrontare il nuovo corso con determinazione e con cambi procedurali che garantiranno che vicende del genere non si verificheranno mai più".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...