Banche Italia, rimborsati 31% fondi Ltro, metà media euro

venerdì 2 maggio 2014 15:03
 

ROMA, 2 maggio (Reuters) - Le banche italiane hanno rimborsato circa il 31% dei fondi ottenuti dalla Bce attraverso la duplice operazione di finanziamento a lungo termine (Ltro), la metà di quanto restituito in media dal resto del sistema bancario della zona euro.

Lo dice la Banca d'Italia nel Rapporto sulla stabilità finanziaria pubblicato oggi.

Al 23 aprile scorso, si legge nel documento semestrale, 38 delle 122 banche italiane che hanno partecipato alle operazioni di rifinanziamento triennale nel dicembre 2011 e nel febbraio 2012 "avevano restituito 79 miliardi, corrispondenti al 31% dell'importo iniziale, contro il 62% degli altri Paesi dell'area".

Bankitalia lega la minore propensione delle banche italiane a rimborsare i fondi Ltro prima della scadenza alla decisione di Francoforte di estendere almeno fino al luglio 2015 la procedura di piena aggiudicazione dei fondi (cosiddetta 'a rubinetto')- nelle operazioni settimanali, mensili e trimestrali - "che consente alle banche di programmare una graduale strategia di rientro".

Secondo Via Nazionale, "se si protraessero le recenti favorevoli condizioni dei mercati della provvista e dei titoli di Stato le banche italiane avrebbero a disposizione scorte di attività liquide sufficienti per riportare l'indebitamento con l'Eurosistema sui livelli precedenti la fase acuta della crisi del debito sovrano".

Solo pochi intermediari, "rappresentativi di meno dell'1%" dell'attivo di sistema, dovrebbero ricorrere al mercato per "incrementare la provvista" con cui rimborsare i rifinanziamenti.

La percentuale salirebbe al 9%, segnala il Rapporto, "in caso di condizioni di mercato simili a quelle medie del 2013".

Nella duplice operazione di rifinanziamento triennale, le banche italiane hanno raccolto fondi per circa 255 miliardi di euro, su un totale di circa 1.000 miliardi di euro.

Secondo il precedente documento semestrale redatto da Bankitalia, datato novembre 2013, la percentuale dei fondi anticipatamente rimborsati dagli istituti italiani era del 15%, contro una media dell'area euro di 39%.   Continua...