Pop Milano balza dopo dettagli aumento, sconto in linea

venerdì 2 maggio 2014 11:01
 

MILANO, 2 maggio (Reuters) - Pop Milano sugli scudi a Piazza Affari dopo l'annuncio delle condizioni definitive dell'aumento di capitale da 500 milioni sul cui buon andamento non dovrebbero esserci dubbi.

Il prezzo di 0,43 euro per azione deciso dal Cda mercoledì scorso evidenzia una sconto sul Terp (prezzo teorico ex-diritto) del 31,7%, sostanzialmente in linea con altre operazioni di ricapitalizzazione nonostante alcune tensioni interne e il rinvio della riforma della governance che avevano fatto emergere qualche timore su uno sconto maggiore.

Alle 10,50 Pop Milano sale del 3,1% a 0,7485 euro dopo un massimo toccato nelle prime battute di 0,7575 euro. Gli scambi sono vivaci con 55,3 milioni di pezzi trattati, poco oltre la metà degli scambi medi di una intera sedura.

L'indice FTSE Mib guadagna lo 0,5% mentre l'indice europeo dei bancari è piatto.

"L'operazione dovrebbe essere assorbito dal mercato senza particolari problemi e questo nonostante i falliti tentativi di riforma della governance", dice un broker.

Per un confronto con altre operazioni di ricapitalizzazione gli analisti ricordano che l'aumento del Banco Popolare da 1,5 miliardi era stato lanciato con uno sconto sul Terp del 30,7%. Anche in quel caso la borsa aveva accolto l'operazione con particolare entusiasmo spingendo il titolo in forte rialzo.

A far scommettere sul buon esito dell'aumento di Pop Milano, ricordano inoltre gli operatori, è il sentiment positivo sui bancari italiani grazie anche alla discesa dello spread.

Un trader cita anche qualche ricopertura in vista dello stacco dei diritti. "Un effetto di questo tipo può anche esserci anche se il titolo era già salito tanto. Comunque non mi spiego molto questo rialzo visti peraltro i problemi interni alla banca che non riesce a modificare la governance", dice.

Le nuove azioni di Pop Milano saranno offerte nel rapporto di 9 ogni 25 titoli posseduti. I diritti di opzione sono esercitabili dal 5 al 23 maggio e sono negoziabili fino al 16 maggio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia