PUNTO 1-Carige, Fondazione a 43,4%,attende ok per scendere al 19% - Momigliano

mercoledì 30 aprile 2014 16:29
 

(Aggiunge altri dettagli, dichiarazioni)

GENOVA, 30 aprile (Reuters) - Fondazione Carige attende l'autorizzazione da parte del ministero del Tesoro per scendere fino al 19% di Banca Carige ed entro 15 giorni confida di sciogliere il nodo sulla cessione della quota con l'eventuale scelta dei partner nel futuro azionariato dell'istituto ligure.

Lo ha detto il presidente dell'ente Paolo Momigliano a margine dell'assemblea dell'istituto genovese, da cui emerge che la fondazione è scesa al 43,43% del capitale.

Rispetto alla precedente situzione, il socio azionista di riferimento di Carige ha dunque venduto l'1,7% circa del capitale della banca utilizzando l'autorizzazione del Mef che consente di scendere sotto il 40%.

Da diversi mesi la Fondazione ha effettuato con una certa regolarità cessioni di piccoli pacchetti di azioni sul mercato per reperire risorse in modo da ridurre il debito, in gran parte nei confronti di Mediobanca e anche per liberare gli stanziamenti per le erogazioni già deliberate.

Intanto, in attesa di individuare le strategie insieme all'advisor Banca Imi sull'aumento di capitale da 800 milioni della banca che dovrebbe partire nella seconda metà di giugno e sul partner cui cedere quote, la Fondazione Carige conferma di avere richiesto un nuovo via libera al Tesoro per ridurre ulteriormente la propra partecipazione.

"Stiamo ancora aspettando l'autorizzazione del ministero per scendere fino al 19%", ha detto Momigliano, ricordando che la richiesta è stata inoltrata "20 giorni fa".

"Penso che entro 15 giorni inizieremo ad avviarci a una soluzione", ha aggiunto, in merito alle modalità di cessione delle quote.

Per quanto riguarda la ricerca dei partner ed eventuali accordi parasociali in vista, Momigliano non ha dato indicazioni precise e si è limitato a dire che le ipotesi sul tavolo sono diverse e ancora non sono state individuate soluzioni specifiche.   Continua...