Wall Street - Stocks to watch del 30 aprile

mercoledì 30 aprile 2014 14:16
 

30 aprile (Reuters) - I futures sugli indici di Wall Street
sono negativi, dopo i rialzi della vigilia che hanno lasciato
Dow Jones e S&P 500 meno dell'1% sotto i record di chiusura, in
attesa di dati chiave sul mercato del lavoro.
    Gli occhi del mercato saranno puntati sulla riunione del
comitato di politica monetaria della Federal Reserve che
terminerà questa sera. La Fed dovrebbe tagliare il programma di
acquisto bond di altri 10 miliardi di dollari sui segnali di
ripresa dell'economia dopo il rallentamento invernale.
    Nel calendario macro odierno in focus i dati sul mercato del
lavoro nel settore privato Usa a cura di Adp (alle 14,15
italiane) e la stima sul Pil del primo trimestre alle 14,30.
    Attorno alle 14,10 italiane il futures sullo S&P 500 
cede lo 0,07%, il derivato sul Nasdaq lo 0,22% e il
contratto sul Dow Jones lo 0,15%.
    Debole il mercato obbligazionario: il benchmark decennale
 cede 2/32 e rende il 2,704%, il trentennale arretra
di 8/32 con un rendimento al 3,504%.    
               
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    TWITTER lascia sul terreno oltre il 13% prima
dell'avvio delle contrattazioni ufficiali dopo aver registrato
una crescita di utenti poco brillante per il secondo trimestre
consecutivo.
    In calo nel pre-borsa anche EBAY che ha previsto
utili sotto le attese per questo trimestre.
    PEPCO HOLDINGS balza del 18% nelle contrattazioni
pre-market dopo che il produttore di energia nucleare Exelon
Corp ha annunciato che comprerà la società per 6,83 miliardi di
dollari.   
    La francese Alstom ha detto di privilegiare lo
scenario di una vendita della propria divisione energia a
GENERAL ELECTRIC, pur lasciando la porta aperta anche
all'offerta concorrente della tedesca Siemens.
    
    
                                                                
                                                                
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia