Pop Milano positiva in attesa di prezzo aumento, broker ottimisti

mercoledì 30 aprile 2014 10:34
 

MILANO, 30 aprile (Reuters) - Prima parte di seduta in rialzo per Banca Popolare di Milano, che si muove in controtendenza rispetto a un mercato depresso.

Attorno alle 10,25, il titolo dell'istituto lombardo, sale dello 0,48%, a 0,7260 euro, dopo aver segnato un massimo di 0,7375 euro. Intensi gli scambi: sono passati di mano circa 46 milioni di pezzi, contro una media dell'intera seduta di 101,968 milioni negli ultimi trenta giorni.

Il mercato, dunque, saluta con moderata positività l'approvazione del prospetto dell'aumento di capitale da massimi 500 milioni di euro.

I broker si mostrano ottimisti in vista della definizione, oggi, dei termini e dei prezzi dell'aumento.

L'operazione partirà lunedì 5 maggio, i diritti saranno quotati fino al 16 maggio ed esercitabili fino al 23 maggio.

In una nota Equita sottolinea che "secondo il management - nonostante la bocciatura delle modifiche statutarie nell'assemblea di aprile - il completamento dell'aumento di capitale rappresenta un presupposto per la rimozione degli add-on (-150 punti base sul Core Tier 1), una parte dei quali erano stati introdotti proprio per motivi di governance: l'istanza a Banca d'Italia dovrebbe essere effettuata a luglio. La rimozione integrale degli add-on prima di ottobre, termine entro il quale saranno pubblicati i risultati di AQR/stress test, ne ridurrebbe in maniera significativa l'execution risk".

L'analista di una banca estera suggerisce di prendere come punto di riferimento, per il prezzo dell'aumento, l'emissione di nuove azioni effettuata da Banco Popolare (sconto del 31% sul Terp). Un altro broker italiano dice di stimare un prezzo di emissione di 0,42 euro per azione (sconto del 34% sul Terp).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia