Generali, governance moderna su spinta Mediobanca, azioni su ex necessarie-Galateri

mercoledì 30 aprile 2014 10:17
 

TRIESTE, 30 aprile (Reuters) - Generali può dare esecuzione al suo ambizioso progetto di turnaround grazie anche alla spinta ricevuta dai suoi principali azionisti, tra cui Mediobanca, per il rinnovo della governance.

Lo ha detto il presidente Gabriele Galateri, durante l'assemblea annuale di bilancio, sottolineando come la nuova governance efficace abbia consentito di affrontare anche temi difficili come le azioni legali intraprese nei confronti degli ex manager Giovanni Perissinotto e Raffaele Agrusti.

"L'esecuzione di questo ambizioso progetto di turnaround del gruppo richiede una governance adeguata e moderna. Su questo piano con la decisa spinta di Mediobanca, guidata da Alberto Nagel, e dei nostri principali azionisti, Caltagirone, De Agostini e Del Vecchio, il gruppo si è rinnovato molto negli anni recenti", ha detto Galateri.

Oggi Generali ha un management "coeso e ben organizzato, internazionale e preparato" e un consiglio di amministrazione che si è "rinnovato e ridotto con una forte ed efficiente rappresentanza femminile", ha proseguito.

"Il lavoro del consiglio - ha detto Galateri - si svolge in armonia anche laddove la dialettica è forte, sempre però senza conflitti, dando un coerente supporto al management nelle decisioni necessarie al raggiungimento di obiettivi strategici tutti condivisi".

"Questo ha permesso di affrontare situazioni anche difficili, come la necessità di fare ordine e di chiarire azioni passate a volte molto controverse. Mi riferisco in particolare all'azione legale che il consiglio ha deciso di intraprendere nei confronti dell'ex amministratore delegato e dell'ex direttore generale", ha continuato Galateri.

Il manager ha difeso la legittimità di queste azioni in quanto intraprese "nell'unico ed esclusivo interesse della società, dei suoi assicurati e dei suoi azionisti".

"La procedura seguita dagli organi competenti interni è stata estremamente scrupolosa e in linea con le migliori prassi internazionali", ha detto.

  Continua...