UnipolSai, bond ibrido opzione per rientro esposizione Mediobanca - AD

martedì 29 aprile 2014 17:33
 

SAN LAZZARO DI SAVENA (BOLOGNA), 29 aprile (Reuters) - U nipolSai studierà le opzioni tecniche per ottemperare alle prescrizioni imposte dall'Antitrust in occasione del via libera al progetto di fusione tra Unipol e Fonsai in tema di riduzione dell'esposizione con Mediobanca e tra queste una possibilità è l'emissione di un bond ibrido.

Lo ha detto l'AD, Carlo Cimbri a margine dell'assemblea UnipolSai.

"Il bond ibrido è una delle opzioni ma non abbiamo ancora deciso", ha detto Cimbri interpellato sulle ipotesi riportate dalla stampa relative all'emissione di un bond ibrido da 500 milioni di euro per ripagare parte dei debito subordinato Mediobanca.

L'AD non ha fornito dettagli sul possibile importo dell'eventuale emissione ma ha rassicurato che "qualsiasi size non andrà ad incrementare l'indebitamento UnipolSai".

Tre le varie prescrizioni, l'Antitrust aveva condizionato l'ok alla maxifusione allo scioglimento di ogni legame con Mediobanca.

In particolare, oltre alla richiesta di vendere il pacchetto del 3,83% (ex Premafin) in Piazzetta Cuccia - esaudita tra ottobre e novembre scorso - l'Autorità ha chiesto al nuovo gruppo di ridurrre di 350 milioni i debiti subordinati nei confronti di Mediobanca da 1,45 mld a 1,1 miliardi. Di questi 100 milioni di debito da cedere nell'ambito della vendita degli asset ex Milano Assicurazioni e i restanti 250 milioni nel 2015.

Allianz, acquirente degli asset, non ha voluto includere nel pacchetto quella parte del debito.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia