UnipolSai, resisteremo a cause vecchi soci, sono tentativo di furto-AD

martedì 29 aprile 2014 15:18
 

SAN LAZZARO DI SAVENA (BOLOGNA), 29 aprile (Reuters) - U nipolSai si opporrà con tutti gli strumenti a disposizione ad eventuali azioni legali di risarcimento da parte di vecchi azionisti del gruppo Fonsai contro il nuovo gruppo per presunti danni subiti in seguito all'operazione di fusione.

Lo ha ribadito l'AD Carlo Cimbri nel corso dell'assemblea UnipolSai.

"Sul tentativo che potrebbe essere portato avanti dai vecchi azionisti di venire a mangiare il patrimonio dell'attuale società e quindi di mettere le mani nelle tasche degli attuali azionisti, ho già detto che penso che non vi siano ragioni per sottostare a queste richieste", ha detto Cimbri che cita anche il sostegno di alcuni pareri legali.

"Resisteremo su queste cause in ogni modo e con tutti gli strumenti perchè sarebbe un tentativo di furto agli attuali azionisti", ha aggiunto l'AD rispondendo alla domanda di un socio su eventuali cause che potrebbero essere intentate nei confronti di Unipolsai, oltre a quelle già in corso contro la passata gestione Fonsai della famiglia Ligresti e nell'ambito delle quali Unipolsai si è costituita parte civile.

Pertanto, ha concluso Cimbri, "non riteniamo di dovere fare accantonamenti a fronte di questi potenziali contenziosi".

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia