Frequenze tv,ancora non certa chiusura procedura infrazione Ue per Italia-Almunia

martedì 29 aprile 2014 14:04
 

BRUXELLES, 29 aprile (Reuters) - Il commissario Ue per la Concorrenza, Joaquin Almunia, ha detto oggi di non essere ancora certo che la Commissione europea possa chiudere la procedura d'infrazione sull'assegnazione delle frequenze tv.

"Attendiamo l'asta e l'assegnazione definitiva dei canali multiplex da molto tempo", ha detto Almunia, ricordando che il caso è sul tavolo della Commissione da diversi anni.

"Ho avuto a che fare con diversi ministeri italiani, diverse autorità, tutti con diversi approcci. Spero che si arrivi ad una proposta finale da parte delle autorità italiane e che saremo in grado di adottare la nostra decisione definitiva. Ma a oggi non sono ancora sicuro", ha detto Almunia durante una conferenza stampa a Bruxelles sul tema delle frequenze tv.

Lo scorso 15 aprile, il ministero dello Sviluppo economico ha annunciato che solo il gruppo Cairo Communication, proprietario di La7, ha presentato domanda di partecipazione all'asta, di cui il dicastero dovrà valutare i requisiti amministrativi.

In quell'occasione, il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli aveva sottolineato che era ancora "presto per dire se l'esito sarà sufficiente a chiudere la procedura d'infrazione".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia