Borsa Milano in rialzo dopo discorso Draghi, bancari tonici

giovedì 24 aprile 2014 12:43
 

MILANO, 24 aprile (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari guadagna oltre l'1%, sostenuta dai titoli bancari, sulla scia del discorso del numero uno della Bce Mario Draghi.

Anche prima dell'intervento del governatore, l'azionario europeo era positivo, spinto dall'ottmismo innescato dalle indiscrezioni su grosse operazioni di M&A e da alcune trimestrali positive. Ieri sera Bloomberg ha scritto che General Electric sta trattando per acquistare Alstom per circa 13 miliardi di dollari.

"Il discorso di Draghi è stato 'dovish' e ha dato ulteriormente supporto a un indice basato su banche e utility", spiega Lorenzo Batacchi, gestore equity e commodity per la proprietà di Banca Popolare dell'Emilia Romagna.

Stamane il presidente della Bce ha detto che l'istituto potrebbe intraprendere un programma di acquisto asset su larga scala se si verificasse un peggioramento dell'outlook sull'inflazione nella zona euro.

Intorno alle 12,30 l'indice FTSEMib guadagna l'1,16%, l'Allshare sale dell'1,1%, mentre l'europeo FTSEUrofirst 300 avanza dello 0,76%. I futures sugli indici americani sono positivi.

A Piazza Affari i volumi sono pari a 1,14 miliardi di euro.

Tra i singoli titoli, SAIPEM guadagna il 3,7% in attesa dei risultati.

Tonici i bancari. Rimbalza BANCO POPOLARE (+2,6%) dopo il deciso calo di ieri. Corre anche Pop Emilia (+2,9%). UNICREDIT sale di circa il 2%, INTESA SP dell'1,5%. Resta indietro Mps, che probabilmente risente di qualche presa di profitto dopo il balzo di ieri.   Continua...