Bce, se inflazione più debole possibili acquisti asset ampia scala- Draghi

giovedì 24 aprile 2014 11:29
 

AMSTERDAM, 24 aprile (Reuters) - La Banca centrale europea potrebbe intraprendere un programma di acquisto asset su larga scala se si verificasse un peggioramento dell'outlook sull'inflazione nella zona euro, ha detto il presidente della Bce Mario Draghi.

Sottolineando che l'Eurotower ritenga l'inflazione resti bassa per un ampio lasso di tempo prima di salire ancora, Draghi ha tratteggiato tre scenari che indurrebbero la Bce ad agire.

Un peggioramento dell'outlook di medio termine sull'inflazione "sarebbe il contesto di un più ampio programma di acquisto asset", ha affermato Draghi in un intervento a Amsterdam.

Nel caso di un inopportuno restringimento dell'orientamento della Bce a causa delle tensioni sui mercati obbligazionari, Francoforte potrebbe rispondere con "un ulteriore abbassamento del corridoio dei tassi, incluso un tasso negativo sui depositi".

Se la trasmissione della politica monetaria della Bce fosse ulteriormente ostacolata, la banca centrale potrebbe replicare con "un' operazione di rifinanziamento a più lungo termine finalizzata a incoraggiare il credito da parte delle banche o un programma di acquisto Abs".

Draghi ha inoltre voluto sottolineare che "il tasso di cambio è un fattore sempre più importante nella valutazione dell'outlook sulla stabilità dei prezzi".

L'euro è sceso fino a 1,3815 dollari dopo l'uscita dei commenti di draghi, mentre in precedenza viaggiava in area 1,3835. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia