BORSE ASIA-PACIFICO - Indici non al passo con rimbalzo Apple

giovedì 24 aprile 2014 08:46
 

INDICE                        ORE  8,45    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        481,04     0,13       468,16
 TOKYO                         14.404,99    -0,97    16.291,31
 HONG KONG                     22.525,79     0,07    22.656,92
 SINGAPORE                      3.277,55     0,60     3.167,43
 TAIWAN                         8.945,45    -0,13     8.611,51
 SEUL                           1.998,34    -0,10     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.061,45    -0,29     2.115,98
 SYDNEY                         5.531,00     0,24     5.352,21
 MUMBAI                        22.876,54     0,52    21.170,68
   
24 aprile (Reuters) - I pesi massimi del settore tech Apple e Facebook
 hanno realizzato forti guadagni nell'after hours grazie a risultati ben
oltre le aspettative di Wall Street, ma l'impatto sulle borse asiatiche è stato
moderato.
    La sudcoreana Samsung Electronics ha guadagnato l'1,3% ma
l'indice principale KOSPI ha perso una frazione. I mercati regionali
sono misti, con il giapponese Nikkei giù dello 0,97% ma Singapore
 su dello 0,6%.
    Intorno alle 8,45 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, guadagna lo 0,13%.
    Outlook più roseo per il mercato Usa, con i futures Nasdaq in rialzo
dell'1,1% e i mini futures S&P 500 su dello 0,3%.
    Si tratta di rialzi registrati dopo che Apple ha deciso un bayback da 30
miliardi di dollari entro la fine del 2015 e ha autorizzato uno split azionario
sette a uno. Le azioni della società sono balzate dell'8% nell'after hours,
aumentando il suo valore di mercato di circa 35 miliardi di dollari.
    Anche le azioni di Facebook hanno registrato un aumento del 3,7% nell'after
hours, grazie al fatto che la compagnia ha centrato gli obiettivi finanziari.
    HONG KONG in rialzo grazie ai risultati e a un rimbalzo di China Unicom
, che registra la migliore performance dell'Hang Seng. Prada 
perde lo 0,5%.
    Andamento misto per SHANGHAI, con le contrattazioni dominate dagli sviluppi
del progetto per la zona di libero scambio.
    SEUL ha chiuso in lieve calo trascinata da Hyundai Motor, che ha
perso terreno verso la fine della seduta dopo aver annunciato utili trimestrali
sotto le aspettative del mercato.
    Anche TAIWAN ha chiuso a -0,1%, con il calo guidato da società di servizi e
immobiliaristi. 
    Decisamente in controtendenza SINGAPORE, con l'indice vicino ai massimi da
11 mesi dopo le perdite segnate nella seduta precedente. Le azioni di Singtel
 hanno fatto registrare l'aumento più alto da oltre quattro mesi dopo
l'accordo con la società Kai Square specializzata in video analytics.
    SYDNEY ha chiuso vicino ai massimi dai sei anni, spinta dal settore delle
materie prime. I mercati saranno chiusi domani per la festività dell'Anzac Day.
    MUMBAI oggi è chiusa per le elezioni parlamentari. Le contrattazioni
riprendono domani.
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia