Borsa Milano debole in vista lungo ponte pasquale, corre Pop Milano

giovedì 17 aprile 2014 11:55
 

MILANO, 17 aprile (Reuters) - Piazza Affari prosegue in modesto ribasso in una seduta che non sembra brillare per spunti, in vista del lungo ponte pasquale con i mercati che resteranno chiusi fino a martedì prossimo.

"Per oggi ci si aspetta una seduta abbastanza tranquilla", osserva un trader.

Intorno alle 12,00 l'indice FTSE Mib cede lo 0,55%, l'Allshare lo 0,49%. Il benchmark paneuropeo FTSEurofirst 300 perde lo 0,32%. Volumi intorno a 1,3 miliardi di euro.

Banche a due velocità: vendute le big INTESA SP e UNICREDIT, in calo rispettivamente dello 0,33% e 1%, giù anche POP EMILIA (-1,8%) e BANCO POPOLARE (-2,4%). Mentre prosegue il rialzo di POPOLARE MILANO (+3%) che si aggiunge al +6,5% di ieri sulla scia della conferma che l'aumento di capitale fino a 500 milioni andrà avanti anche a seguito della mancata approvazione della proposta di revisione della governance della popolare. In un report Equita ipotizza come prima data utile per l'aumento il 5 maggio prossimo.

Ben comprata anche MPS in vista del cda domani sull'aumento di capitale che potrebbe salire fino a 5 miliardi due miliardi in più rispetto ai 3 miliardi già deliberati dall'assemblea. "Si tratta di un mero rimbalzo tecnico", osserva un trader.

Denaro sul risparmio gestito; in scia rimbalza ANIMA dopo il calo al debutto ieri: oggi la matricola sale dell'1,7%. AZIMUT guadagna il 2,3%.

In calo dello 0,8% TELECOM ITALIA, a fronte di un andamento piatto del settore tlc a livello europeo, dopo l'esito della lunga assemblea che ieri ha nominato il nuovo consiglio composto in maggioranza da indipendenti.

Cauto rialzo per FIAT (+0,5%) dopo che le vendite in Europa a marzo sono cresciute del 4,2%.

Fra i titoli a minore capitalizzazione, in luce KINEXIA che sale del 4% circa nel giorno della presentazione del piano industriale al 2018.   Continua...