Alitalia, Etihad più rigida ma governo fiducioso su soluzione-fonti

giovedì 17 aprile 2014 12:04
 

ROMA, 17 aprile (Reuters) - Nella trattativa per un ingresso in Alitalia, il vettore arabo Etihad sta ponendo con maggior risolutezza una serie di condizioni sul pregresso fiscale, legale e finanziario della compagnia italiana, ma il governo è fiducioso che il deal sarà portato a termine.

"C'è stato un irrigidimento da parte degli arabi, alcuni problemi vengono ora rappresentati con più decisione di prima", afferma una fonte vicina al dossier.

"I problemi riguardano in particolare il passato della compagnia italiana, ossia chi si accolla i pregressi fiscali, legali e finanziari", dice la stessa fonte, spiegando che i nuovi soci "non vogliono farsi carico del passato".

Secondo una fonte governativa italiana, l'irrigidimento di Etihad nella trattativa che va avanti da alcuni mesi, "non è niente di insuperabile".

"Il governo conta di trovare la soluzione", dice la fonte.

Anche una fonte araba conferma che i problemi insorti "non sono una sorpresa e in nessun modo significano che l'accordo è saltato".

Etihad e Alitalia non hanno voluto commentare la notizia.

Il vettore arabo si è detto disposto ad investire 500 milioni di euro in Alitalia, la trattativa è iniziata prima di Natale e sembra giunta ormai alla stretta finale.

(Valentina Consiglio, ha collaborato Praveen Menon da Abu Dhabi)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia