Sorgenia, ad oggi non possibile stimare termine trattative con banche su debito - Cir

mercoledì 16 aprile 2014 19:56
 

MILANO, 16 aprile (Reuters) - Ad oggi non è possibile prevedere la data in cui avranno termine le trattative per la ristrutturazione del debito di Sorgenia, pari a circa 1,9 miliardi di euro.

È quanto si legge in un comunicato emesso dalla Cir , principale azionista del produttore e distributore di energia elettrica e gas, alle prese con una difficile crisi di liquidità.

Domani si svolgerà un nuovo vertice fra le 21 banche creditrici e gli adviser di Sorgenia. Secondo quanto ha riferito a Reuters una fonte vicina al dossier, "l'accordo è vicino", mentre per un'altra fonte "il clima è positivo e l'incontro di domani servirà per portare avanti l'operazione".

Su richiesta della Consob, Cir sottolinea nel comunicato che "le trattative tra Sorgenia e le banche finanziatrici proseguono. Lo scorso 4 aprile le banche hanno inviato alla società una ipotesi di lavoro per la ristrutturazione del debito, subordinata ad alcune condizioni. Tale documento prevede, tra le altre cose, un aumento di capitale di Sorgenia per complessivi 400 milioni in opzione ai soci e per la parte inoptata (totale o parziale) mediante conversione di crediti degli istituti finanziatori in azioni, l'emissione di un prestito obbligazionario convertendo da 200 milioni e alcune modifiche statutarie".

Venerdì scorso il Cda di Sorgenia, prosegue la nota, "nel prendere atto della proposta delle banche, ha ritenuto per gli aspetti di propria competenza che taluni punti del documento debbano essere oggetto di chiarimento e approfondimento, nell'interesse della società, dando mandato al management di intraprendere discussioni con gli istituti finanziatori. Il Cda tornerà a riunirsi all'esito di tali approfondimenti e discussioni per esprimere un orientamento definitivo. Parallelamente Cir, nel proprio ruolo di azionista e per gli aspetti di competenza, sta valutando la propria posizione".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia