Telecom, vendita torri fase preliminare, target minimo ricavi domestici stabili - AD

mercoledì 16 aprile 2014 18:53
 

MILANO, 16 aprile (Reuters) - Telecom Italia ha come obiettivo minimo la stabilizzazione dei ricavi sul mercato domestico e il recupero sul fronte del rating sul debito.

Lo ha detto l'AD Marco Patuano nel corso dell'assemblea, aggiungendo che il progetto di cessione delle torri di trasmissione per Telecom Italia e per Tim Brasil "è in fase preliminare".

E' un'operazione che hanno fatto molti nostri concorrenti, ha aggiunto. "Le cessioni sono volte a finanziare investimenti: per partecipare alle aste delle frequenze in Brasile, per Lte e fibra ottica in Italia".

"La quotazione delle azioni Telecom Italia, se fosse in linea con i nostri competitor, dovrebbe collocarsi tra 1,1 e 1,2 euro", ha aggiunto. "Secondo gli analisti, per arrivare a quei livelli si deve materializzare una stabilizzazione dei ricavi sul mercato domestico, che ci porterà a recuperare il merito sul rating sul debito".

"Queste due cose devono essere il nostro obiettivo di minimo, non l'obiettivo di medio-lungo periodo..."

Sulla vendita Telecom Argentina, non ancora completamente finalizzata, Patuano ha risposto: "L'Argentina è un Paese che conosco da molto tempo, che mi ha dato tante sorprese, in positivo e in negativo".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia