UBI Banca rimodula accordi con Aviva, riacquisterà minorities per 327 mln

mercoledì 16 aprile 2014 08:39
 

MILANO, 16 aprile (Reuters) - UBI Banca e Aviva hanno sottoscritto una serie di accordi per rimodulare la partnership strategica nella bancassurance del ramo Vita.

Nel dettaglio - spiega una nota - è stata estesa fino al 31 dicembre 2020 la durata degli accordi commerciali di distribuzione in essere, oggi in scadenza al 2015. Inoltre UBI Pramerica gestirà le riserve tecniche di Aviva Vita, joint-venture tra le due società, attualmente pari a 3 miliardi di euro circa.

In base agli accordi UBI Banca venderà ad Aviva il 30% di Aviva Vita e dell'altra joint-venture Aviva Assicurazioni Vita, restando con il 20% circa in ognuna e ottenendo una plusvalenza consolidata netta di 57 milioni.

Inoltre UBI Banca riacquisterà le partecipazioni detenute dal gruppo Aviva in Comindustria, Popolare Ancona e Banca Carime per 327 milioni di euro, in linea con il fair value delle partecipate.

Questa operazione avrà un impatto sul Core Tier 1 di fine 2013 di circa 35 punti base. Il Common Equity Tier 1 secondo Basilea 3 a regime resta confermato sopra il 10%.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia