South Stream, primi tubi gasdotto verranno posati in Mar Nero in autunno

martedì 15 aprile 2014 15:35
 

MOSCA, 15 aprile (Reuters) - Il consorzio South Stream, controllato al 50% da Gazprom e al 20% da Eni, prevede di iniziare in autunno la posa dei primi tubi del gasdotto che, passando dal Mar Nero, porterà il gas dalla Russia verso l'Europa.

Lo ha annunciato lo stesso consorzio, nonostante lo scetticismo sull'effettiva realizzazione del progetto stante l'attuale situazione di crisi fra la Russia e l'Europa a seguito dell'annessione della Crimea da parte della Russia.

Il consorzio ha aggiunto che il primo tubo è stato prodotto oggi nell'impianto Omk in Russia.

Il mese scorso, l'AD uscente di Eni, Paolo Scaroni, aveva dichiarato che la realizzazione dell'infrastruttura era in pericolo a seguito delle tensioni sorte in Ucraina.

Gli altri due azionisti del progetto sono i francesi di Edf e la tedesca Wintershall.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia