15 aprile 2014 / 08:03 / tra 4 anni

PUNTO 2-Campari compra Averna, scommette su internazionalizzazione

* Fratelli Averna valorizzata 9,2 volte Ebitda proforma 2013

* Debito netto/Ebitda Campari sale a 3 volte

* Breve pausa M&A dopo acquisizione Averna, Forty Creek

* Ancora 250 mln da spendere in 2014, somma più alta in 2015 (Aggiunge dettagli da conference call, intervista)

MILANO, 15 aprile (Reuters) - Nuova acquisizione per Campari : il gruppo di alcolici questa volta guarda entro i confini nazionali e si aggiudica Fratelli Averna, proprietaria degli amari Averna e Braulio, valutandola 103,75 milioni di euro, pari a un multiplo di 9,2 volte l‘Ebitda pro-forma 2013 (11,3 milioni).

Nel corso di una conference call con gli analisti il management ha detto che punta a internazionalizzare i marchi acquisiti - oltre ad Averna e Braulio, Limoncetta di Sorrento e la Grappa Frattina con cui Campari fa il suo ingresso nel segmento grappe - facendo leva sulla propria rafforzata rete distributiva. L‘obiettivo è quello di portare a 7 il multiplo di prezzo/Ebitda dal secondo anno.

Con quest‘ultima operazione, che segue a breve distanza quella di Forty Creek in Canada, il rapporto fra il debito netto di Campari e il suo Ebitda sale a tre volte dal 2,5 di fine 2013.

“Non facciamo disclosure dei nostri obiettivi di riduzione del debito ma queste acquisizioni generano un importante cash flow e quindi ci aspettiamo un rapido deleveraging andando avanti”, ha sottolineato il direttore finanziario Paolo Marchesini.

E’ inoltre giunto il momento per il gruppo di tirare brevemente il fiato sul fronte M&A, anche se ci sarebbe ancora spazio prima di arrivare vicino ai covenant sul debito.

“Tecnicamente quest‘anno abbiamo ancora spazio per operazioni da 250 milioni di euro ma è chiaro che abbiamo bisogno di digerire le ultime due”, ha detto a Reuters l‘AD Bob Kunze-Concewitz.

L‘importo da destinare all‘M&A sarà superiore nel 2015.

“Ovviamente quando inizia il prossimo anno quel numero deve essere risettato al rialzo”, ha detto.

Il titolo ha viaggiato per tutta la seduta in controtendenza rispetto al mercato dopo l‘annuncio, stamani, dell‘operazione di acquisizione che valorizza l‘equity 98 milioni. Intorno alle 16 Campari è in timido rialzo a 6,24 euro mentre il FTSE Mib cede lo 0,7%.

“Il prezzo ci sembra corretto e, da una analisi preliminare, lascia spazio per un impatto del 2% circa in termini di creazione di valore”, sottolineava stamani Equita nella nota giornaliera, arrotondando il prezzo obiettivo del titolo a 6 euro.

SPAZIO DI CRESCITA ALL‘ESTERO

Con i liquori dei Fratelli Averna, azienda di Caltanissetta di proprietà della famiglia omonima da 150 anni, Campari nei prossimi due anni intende consolidare la propria massa critica nei mercati chiave dell‘Europa centrale, in particolare in Germania. Qui e in Austria viene realizzata infatti la maggior parte delle vendite internazionali del marchio Averna.

Ma, tra cinque anni, la crescita verrà soprattutto sui mercati internazionali di Nord America dove, spiega una nota “assistiamo a un crescente interesse da parte dei mixologist e dei consumatori locali per gli amari e i liquori italiani nel canale tradizionale” e Argentina.

Circa il 70% degli amari e liquori italiani sono venduti all‘estero principalmente in Argentina, Germania, Brasile, Usa e Austria. E si tratta di un trend in crescita: dal 2008 al 2012 il consumi di amari e liquori italiani all‘estero è cresciuto di circa il 30%, più che raddoppiando nella sola Argentina.

Gruppo Averna ha realizzato nel 2013 un giro d‘affari di circa 62 milioni, in crescita del 3% circa rispetto all‘anno precedente. Il marchio Averna, secondo amaro più venduto in Italia con una quota di mercato del 15%, ha rappresentato il 40% delle vendite, Braulio e Limoncetta l‘11%.

Il closing dell‘operazione è previsto per il 3 giugno 2014 e il corrispettivo sarà pagato in contanti.

L‘AD ha infine escluso problemi di antitrust in Italia e ha detto di non aspettarsi difficoltà in Germania, dove l‘operazione deve ancora passare al vaglio delle autorità competenti.

(Maria Pia Quaglia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below