April 15, 2014 / 4:43 PM / 3 years ago

CORRETTO UFF.-PUNTO 1-Governo Renzi rinnova vertici principali aziende pubbliche

4 IN. DI LETTURA

(Andrea Gemma non è nella lista di Enel ma in quella di Eni e Salvatore Mancuso non in quella di Eni ma in Enel)

ROMA, 14 aprile (Reuters) - In una mossa in linea con l'immagine di rottamatore di consolidate élite di potere, Matteo Renzi ha deciso di rinnovare quasi tutti i vertici delle principali aziende pubbliche e di inserire un cospicuo numero di donne nel ruolo di presidente.

Dopo tre mandati triennali da amministratore delegato lascia l'Eni Paolo Scaroni, 67 anni, e prende il suo posto Claudio Descalzi, 59 anni, attuale responsabile della divisione Exploration & Production del Cane a sei zampe.

Descalzi è in Eni dal 1981 e come capo di E&P dal 2008 ha lavorato a stretto contatto con Scaroni dividendosi tra Milano e Londra.

Alla presidenza del cane a sei zampe, al posto di Giuseppe Recchi, arriva Emma Marcegaglia, imprenditrice di 48 anni, figlia del fondatore dell'omonima azienda siderurgica ed ex presidente di Confindustria.

L'esperienza interna è stata premiata anche in Enel , dove Fulvio Conti, per nove anni capo azienda, viene sostituito dal 58enne Francesco Starace, attuale numero uno di Enel Green Power, controllata Enel per le rinnovabili.

Formazione da ingegnere nucleare, Starace era a capo della divisione Power Generation al momento del takeover di Enel sulla utility spagnola Endesa.

Nuovo presidente dell'ex monopolista elettrico, al posto dell'uscente Paolo Andrea Colombo, il presidente esecutivo di Olivetti Patrizia Grieco.

In Finmeccanica viene confermato alla presidenza Gianni De Gennaro mentre nuovo capo azienda sarà Mauro Moretti, attuale numero uno delle Ferrovie dello Stato, che era già stato in forse come ministro del governo Renzi.

Cambio totale alle poste dove arriva alla presidenza l'imprenditrice Luisa Todini, 47 anni, ex parlamentare europea del Pdl e attuale consigliere Rai e nel ruolo di Ad Francesco Caio, attualmente a capo della task force del governo per l'Agenda digitale.

Per quanto riguarda la società Terna, le cui nomine spettano al Consiglio di amministrazione della Cassa depositi e prestiti, "le proposte dei vertici Cdp saranno coerenti con i criteri seguiti dal governo nelle nomine di propria competenza", si legge nella nota di palazzo Chigi.

In serata Renzi ha definito i nuovi manager "una squadra di professionisti di grande qualità e riconosciuta autorevolezza" e si è detto "particolarmente soddisfatto per la forte presenza femminile, segno di un protagonismo che chiedeva da troppo tempo un pieno riconoscimento anche da parte del settore pubblico".

Per l'indennità dei presidenti è stato fissato un tetto di 238.000 euro come "segnale di una ritrovata sobrietà di un settore pubblico non più distante dai cittadini", ha detto ancora Renzi.

In marzo il Tesoro ha inviato una lettera alle società quotate chiedendo di introdurre negli statuti sociali un'apposita clausola in materia di requisiti di onorabilità.

Il Tesoro detiene il 30,2% di Finmeccanica, il 31,24% di Enel, insieme alla Cassa depositi e prestiti il 30,1% di Eni. Cassa depositi e prestiti detiene il 29,9% di Terna. I cda di tutt'e quattro le aziende sono in scadenza e verranno rinnovati nelle assemblee di maggio.

Di seguito le liste complete dei cda.

Enel: Patrizia Grieco, Francesco Starace, Alberto Pera, Alberto Bianchi, Salvatore Mancuso, Paola Girdinio.

Eni consiglio di amministrazione: Emma Marcegaglia, Claudio Descalzi, Fabrizio Pagani, Luigi Zingales, Diva Moriani, Andrea Gemma.

Eni collegio Sindacale: Paola Camagni (Sindaco effettivo), Alberto Falini (Sindaco effettivo), Marco Seracini (Sindaco effettivo), Massimiliano Galli (Sindaco supplente), Stefania Bettoni (Sindaco supplente).

Finmeccanica: Gianni De Gennaro, Mauro Moretti, Marta Dassù, Guido Alpa, Alessandro De Nicola, Marina Calderone, Fabrizio Landi.

Poste: Luisa Todini, Francesco Caio, Roberto Rao, Antonio Campo dall'Orto, Elisabetta Fabbri.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below