A2A, boom di candidature per 8 posti nuovo Cda - fonte

lunedì 14 aprile 2014 18:43
 

MILANO, 14 aprile (Reuters) - Boom di candidature per gli otto posti da assegnare in quota Milano e Brescia nel nuovo Cda di A2A post addio al sistema duale.

Al comune di Milano sono giunte 53 proposte per il consiglio e 49 per il collegio sindacale. A Brescia 85 per il cda e 96 per il collegio sindacale, secondo quanto riferisce una fonte politica vicina ai due sindaci Giuliano Pisapia ed Emilio Delbono.

Oggi scadevano i termini per la presentazione delle candidature. Nei prossimi giorni le stesse passeranno al vaglio del comitato nomine e dei saggi dei due comuni che dovranno scremarle e decidere quali presentare all'assemblea prevista il 13 di giugno.

Il nuovo consiglio sarà composto da 12 membri, quattro a testa scelti dai due comuni principali azionisti della superutility lombarda, tre dalle minoranze più l'AD condiviso. Top secret sui nomi. Di certo c'è quello dell'attuale presidente del consiglio di gestione, Graziano Tarantini, presentato dall'ordine degli avvocati di Milano alcuni giorni fa. Una scelta definita un po' "inusuale" dalla maggioranza di centrosinistra che guida Milano. Tarantini fu, infatti, nominato dall'ex sindaco di centrodestra, Adriano Paroli, della precedente amministrazione bresciana.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia