PUNTO 1-Btp Italia 6 anni, ordini per 6,722 mld in primo giorno offerta

lunedì 14 aprile 2014 18:02
 

* Senza istituzionali importo più basso rispetto a novembre, comunque consistente

* Su size finale emissione peserà anche rialzo target funding 2014 dopo Def

* Cedola minima 1,65% più bassa precedenti, ma confronto con Btp nominali interessante

di Elvira Pollina

MILANO, 14 aprile (Reuters) - Si è chiuso con ordini per 6,722 miliardi di euro il primo giorno di sottoscrizioni del nuovo Btp Italia aprile 2020 indicizzato all'inflazione nazionale.

Un importo inferiore rispetto al boom dell'edizione dello scorso novembre quando, al termine del primo giorno di collocamento, la raccolta aveva sfiorato i 17 miliardi.

Ma la domanda resta comunque consistente, soprattutto se si considera che la prima fase dell'offerta - da oggi al 16 aprile, con possibilità di chiusura anticipata già al termine della giornata di domani - sia destinata esclusivamente agli investitori retail, alle società di gestione che amministrano patrimoni su base individuale e agli investitori individuali esperti.

Il Tesoro, infatti, con l'intento esplicito di controllare meglio l'importo finale dell'emissione, evitando una gobba di scadenze, ha suddiviso il collocamento in due fasi, limitando alla sola seduta di giovedì 17, con l'opzione di una chiusura pre-termine, la partecipazione degli istituzionali, che avevano contribuito a metà del maxi importo finale - 22,3 miliardi di euro - raccolto nell'ultima tornata.

"Vista come è andata la prima giornata, è lecito ipotizzare un importo finale compreso tra i 10 e i 15 miliardi, anche se tutto dipenderà dalle valutazioni del Tesoro", dice uno dei dealer dell'operazione.   Continua...