Borsa Usa rimbalza spinta da Citigroup e dati macro, occhi su Ucraina

lunedì 14 aprile 2014 17:16
 

NEW YORK, 14 aprile (Reuters) - Rimbalza la borsa Usa dopo il forte calo di venerdì, aiutata dai risultati di Citigroup e dai dati sulle vendite al dettaglio di marzo che compensano i timori di una possibile escalation delle ostilità in Ucraina.

Intorno alle 17 il Dow Jones sale dello 0,8%, l'S&P 500 dell'1% e il Nasdaq dell'1,2%.

Bene in particolare i titoli finanziari dopo che Citi ha annunciato un utile in crescita grazie a una perdita più contenuta della controllata che detiene attivi problematici. La banca sale poco prima delle 17 del 3,4%, sotto i massimi di seduta.

"Questo è un rally di riflesso, è un rimbalzo probabilmente supportato da Citi. E' la prima buona notizia sulle banche da un paio di settimane", commenta Jack de Gan, chief investment officer di Harbor Advisory a Portsmouth, New Hampshire. I conti deludenti di JPMorgan hanno contribuito venerdì ad affossare gli indici Usa.

A imprimere un tono positivo al mercato è stato anche il forte incremento delle vendite al dettaglio, un dato che conferma come l'economia del paese stia uscendo dalla fase di debolezza legata alle cattive condizioni atmosferiche di quest'inverno e sia pronta per un'accelerazione nel secondo trimestre.

"Si sta cercando di capire quanto della recente debolezza fosse legata al tempo", spiega De Gan.

Le tensioni geopolitiche tra Ucraina e Russia restano comunque fonte di preoccupazione, con la borsa moscovita e il rublo entrambi sotto pressione sui timori di un intervento militare della Russia e di nuove sanzioni da parte dell'Occidente. "Sarebbe un motivo di correzione del mercato", commenta De Gan.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia