PUNTO 1-Pop Milano, Consob dispone divieto temporaneo vendite scoperto

lunedì 14 aprile 2014 14:13
 

(Aggiunge dettagli delibera Consob, andamento titolo)

MILANO, 14 aprile (Reuters) - La Consob ha disposto il divieto di vendite allo scoperto su Bpm nelle sedute di oggi e domani dopo i forti ribassi registrati dal titolo questa mattina sulla scia della bocciatura della nuova governance da parte dell'assemblea.

"Il divieto riguarda le vendite allo scoperto assistite dalla disponibilità dei titoli", spiega Consob sul sito, sottolineando che è stato applicato l'articolo 23 del regolamento comunitario in materia di short selling. "Con ciò viene estesa e rafforzata la portata del divieto di vendite allo scoperto nude, già in vigore per tutti i titoli azionari dal primo novembre scorso", aggiunge l'Autorità di vigilanza.

Questa mattina il titolo Bpm è arrivato a cedere fino al 10,3%, a 0,6215 euro, dopo la bocciatura a sorpresa della nuova governance sollecitata dalla Banca d'Italia da parte dell'assemblea dei soci, con il mercato che teme ripercussioni sull'aumento di capitale.

Intorno alle 14, il titolo ha ridotto parte delle perdite e perde il 7,73% a 0,639 euro.

Nella delibera, la Consob spiega di ritenere che "il contesto informativo non giustifichi pienamente la suddetta variazione di prezzo e che, pertanto, non si possono escludere fenomeni speculativi ribassisti".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia