B.Etruria in calo dopo intesa con Pop Vicenza per studiare integrazione

lunedì 14 aprile 2014 13:33
 

MILANO, 14 aprile (Reuters) - Banca Etruria è in forte calo in borsa dopo l'annuncio di trattative in esclusiva con la Popolare di Vicenza per studiare un'integrazione fra i due gruppi.

Intorno alle 13,20 il titolo della popolare aretina perde il 13,3% a 0,864 euro, a fronte di un calo dell'indice FTSE MIb dello 0,77% e dell'1,8% del paniere FTSE Italia All-Share Bank che risente in particolare modo delle performance negative delle popolari.

Da inizio anno Banca Etruria ha guadagnato in borsa oltre il 90% beneficiando delle attese sull'integrazione suggerita dalla Banca d'Italia.

Secondo un trader il titolo sconta oggi la delusione del mercato che probabilmente si aspettava un passo più risolutivo nelle trattative per un'aggregazione .

"Si pensava a qualcosa di più immediato", dice il trader.

Nei comunicati diffusi sabato le due banche hanno annunciato la sottoscrizione di un accordo "volto a disciplinare lo svolgimento di una fase di approfondimento congiunto" dopo il forte interesse manifestato da Pop Vicenza a valutare un'ipotesi di integrazione con Banca Etruria e "pur non in presenza di un'offerta", come specifica la nota della banca toscana.

In particolare l'intesa prevede la concessione di un'esclusiva fino al 30 maggio finalizzata "a consentire a Banca Popolare di Vicenza di presentare entro tale termine un'offerta vincolante".

Un broker sottolinea come dal comunicato si evince che ancora non sia stata formultata un'offerta vincolante da parte di Pop Vicenza e che bisognerà aspettare il termine del periodo indicato.

E' possibile tuttavia che un'intesa di massima sia stata raggiunta e che questo periodo serva a Pop Vicenza "per valutare nel dettaglio gli aspetti economici dell'offerta", dice.   Continua...